Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lanciata la campagna di prevenzione contro l'Aids

Il poster della nuova campagna di prevenzione contro la diffusione del virus Hiv

(swissinfo.ch)

La campagna 2002 di prevenzione contro la diffusione del virus dell'Aids, presentata martedì a Berna, ha come tema la sessualità.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ed Expo.02 hanno deciso di unire le forze nella lotta contro l'HIV: i manifesti della campagna STOP AIDS accoglieranno sull'arteplage di Yverdon-les-Bains (nel Canton Vaud) i visitatori della mostra «Le premier regard» (Il primo sguardo).

Contagi in aumento

Il gioco della seduzione e l'attrazione fisica che possono nascere dal primo sguardo fra due persone sono al centro di questa esposizione. La campagna STOP AIDS 2002 si è associata al progetto: esso avrà così la prevenzione della malattia sullo sfondo, ha spiegato Thomas Zeltner, direttore dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sensibilizzare la popolazione è importante- ha ricordato Zeltner - perché i casi di contagio in Svizzera sono aumentati.

Non si tratterà di pornografia, ha affermato il direttore artistico di Expo.02 Martin Heller. L'universo sensuale del «primo sguardo» prenderà posto in un «oggetto del desiderio», un edificio pensato come un corpo, provvisto di pelle e spina dorsale, lungo 60 metri e con una superficie di circa 650 metri quadrati. I visitatori penetreranno nella struttura attraverso la bocca e vi usciranno dallo sfintere. All'interno, gli spettatori dovranno seguire un percorso che simulerà l'iter di un primo incontro.

Ambivalenza e provocazione

La campagna di STOP AIDS gioca come sempre sull'ambivalenza e la provocazione, ha sottolineato Zeltner. Sui manifesti appariranno immagini molto suggestive di frutti, verdure e crostacei, evocanti in particolare gli organi sessuali.

La nuova campagna, lanciata congiuntamente dall'UFSP e dall'Aiuto svizzero contro l'Aids, non aspetterà l'apertura dell'esposizione nazionale per prendere il via. Circa 10 mila manifesti saranno affissi in tre tappe a partire da metà febbraio. Il budget globale della campagna ammonta a 2,5 milioni di franchi.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.