Navigation

Le feste del Consiglio federale

Finiti i festeggiamenti per la sua elezione, Samuel Schmid dovrà ora chinarsi sui dossier del dipartimento della difesa Keystone

Mentre i sei consiglieri federali in carica si concederanno alcuni giorni di riposo, in viaggio o in famiglia, Samuel Schmid si accontenterà di vacanze di Natale ridotte. Il neo-eletto membro del governo dovrà infatti prepararsi all'entrata in funzione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 dicembre 2000 - 11:30

Samuel Schmid dovrà accontentarsi di vacanze di Natale ridotte quest'anno, contrariamente ai suoi futuri colleghi del Consiglio federale. Mentre lui preparerà la sua entrata in carica, gli altri ministri si riposeranno in famiglia.

Schmid si concederà forse uno o due giorni di sci ma la pausa di Natale sarà principalmente dedicata allo studio di dossier, ha detto Oswald Sigg, portavoce del Dipartimento federale della difesa (DDPS). Gli altri consiglieri federali invece si offriranno almeno una settimana di «dolce far niente» o un piccolo viaggio. Dopo aver passato il testimone a Samuel Schmid, anche Adolf Ogi partirà in vacanza.

Prima di iniziare l'anno presidenziale, Moritz Leuenberger vuole partire qualche giorno verso una destinazione ancora da definire. Il resto delle vacanze lo passerà a Zurigo dove dovrà lavorare all'allocuzione per il primo gennaio, trasmessa da radio e telvisioni. La consigliera federale Ruth Dreifuss passerà qualche giorno in Toscana assieme ad amici.

Gli altri membri del governo rimarranno in Svizzera. Pascal Couchepin trascorrerà le feste in Vallese con la famiglia e gli amici a Martigny e nel suo chalet di Chemin. Meteo permettendo, si dedicherà allo sci-escursionismo. Come sempre, Kaspar Villiger farà sci di fondo in Engadina ma porterà con sé alcuni dossier, precisano al Dipartimento federale delle finanze (DFF).

Il ministro degli affari esteri Joseph Deiss si riposerà a Barberêche (FR), in compagnia dei famigliari. «Non farà nulla di speciale», ha detto il portavoce Ruedi Christen. Il Dipartimento federale di giustizia e polizia rimane discreto sulle vacanze di Ruth Metzler. «La consigliera federale si rallegra di passare le feste in famiglia», secondo un portavoce.

Anche quest'anno i ministri non hanno dimenticato un regalino per i loro stretti collaboratori. Quelli di Pascal Couchepin hanno ricevuto ad esempio una bottiglia di vino, mentre Moritz Leuenberger ha regalato loro la raccolta dei suoi discorsi con una dedica personalizzata.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?