"Appena ricevo il passaporto, vado in Svizzera"

Oltre 12'000 profughi, provenienti soprattutto dalla Siria, sopravvivono in condizioni disperate in campi profughi improvvisati in Bulgaria. Tra questi anche il giovane Bazan, che spera di trovare presto accoglienza in Svizzera, dove già vivono suoi parenti. (Michele Novaga, swissinfo.ch)

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2013 - 16:19

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo