Navigation

Zermatt scommette sull’Asia e sulla Svizzera

Per contenere le perdite dovute all’apprezzamento del franco e continuare ad attirare ospiti, molte stazioni sciistiche svizzere puntano sugli sconti. Zermatt si focalizza invece sui turisti svizzeri e asiatici. (SRF/swissinfo.ch)

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2015 - 11:00

L’apprezzamento del franco nei confronti dell’euro ha portato a una diminuzione dei turisti europei nelle stazioni sciistiche svizzere.

Per compensare le perdite, gli operatori turistici di Zermatt puntano sull’incremento degli ospiti provenienti dalla Svizzera e dall’Asia, piuttosto che su sconti. L’anno scorso, sono stati registrati circa 150'000 pernottamenti di persone provenienti dall’Estremo oriente. Il tasso di cambio tocca solo marginalmente questi turisti, anche se la Svizzera rimane una destinazione cara.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.