"Le aree sono spesso tutte occupate"

Albert Barras, portavoce degli Jenisch e dei Sinti itineranti della Svizzera romanda, spiega le difficoltà con cui è confrontato per poter vivere appieno il suo stile di vita nomade.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2019 - 11:00

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo