Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nessun intoppo nella prima votazione per sms

Votare per sms: prossimo test il 27 novembre

(Keystone Archive)

Per la prima volta in Svizzera, in una votazione comunale, gli elettori hanno potuto esprimere il proprio parere anche per sms, a Bülach nel canton Zurigo.

In quello che era anche il primo e-voting nella Svizzera tedesca, 455 partecipanti allo scrutinio su 3919 hanno optato per il cellulare. 1006 hanno preferito invece internet.

Complessivamente le nuove tecnologie sono state usate dal 37 % dei votanti di Bülach, tutti gli altri hanno votato con i metodi tradizionali, deponendo la scheda nell'urna o utilizzando il voto per corrispondenza. La partecipazione allo scrutinio è stata del 41,5 %.

Assieme a Ginevra e Neuchâtel, Zurigo fa parte dei tre cantoni che partecipano al progetto pilota di voto elettronico coordinato dalla Cancelleria federale.

Sulla base di questi test la Confederazione intende elaborare entro il 2006 le basi legali per l'e-voting.

L'unica difficoltà incontrata dai votanti pare sia stata la ricerca del loro "codice confidenziale". Semplicemente non sapevano dove trovarlo sul sito internet, non riuscendo a capire bene di che cosa si trattasse.

Il test prosegue

La votazione di Bülach riguardava la riduzione di velocità a 30 km orari lungo le vie della città. Altri due comuni del canton Zurigo – Schlieren e Bertschikon – utilizzeranno le nuove tecnologie in occasione delle votazioni federali del 27 novembre prossimo.

I temi in voto sono l'apertura domenicale dei negozi e l'iniziativa riguardante gli organismi geneticamente modificati.

Secondo il direttore del progetto, David Knöri, dell'Ufficio di statistica del cantone di Zurigo, il voto via SMS permetterà alla Svizzera di adattarsi alle tecnologie del 21esimo secolo.

Un percorso che il Paese ha già intrapreso con successo da alcuni anni, attraverso una serie di voti via internet organizzati in alcuni comuni elvetici.

«In questo settore la Confederazione aveva accumulato un po' di ritardo, ma ora sta facendo un passo nella buona direzione», sostiene Knöri.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Il voto per corrispondenza è stato introdotto in Svizzera nel 1994.
Il primo voto via internet è stato organizzato nel 2003 nel comune di Anières, nel canton Ginevra.
30 ottobre 2005: primo voto per sms a Bülach (Zurigo).
445 dei 3919 votanti (11,6%) hanno utilizzato questa possibilità.
2006: il governo deciderà sul futuro dell'e-voting (internet e sms).

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×