Permane il mistero sul triplice omicidio di Wohlen

I cadaveri delle 3 dominicane sono stati ritrovati lo scorso 18 ottobre, negli alloggi del Denise Keystone

A quasi due mesi dal brutale assassinio di tre dominicane nel loro alloggio annesso ad un night club di Wohlen (AG) la polizia è ancora in alto mare. Intanto è stata scarcerata un'altra persona sospetta.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2000 - 16:31

Anche la donna di 20 anni, pure domenicana, arrestata il 23 novembre scorso e in un primo tempo fortemente indiziata, è stata nel frattempo rilasciata ed è già tornata in patria, ha indicato un portavoce della polizia cantonale argoviese confermando una notizia pubblicata dal «SonntagsBlick».

Nell'ambito dell'inchiesta la polizia ha finora posto in detenzione ben nove persone, ma ciò nonostante le indagini sono arrivate ad un punto morto.

Anche la presentazione del caso a «Aktenzeichen XY» - la trasmissione televisiva dei canali d'area tedesca, incentrata sulla ricerca di colpevoli di delitti - e l'offerta di una ricompensa di 50'000 franchi a chi avesse fornito informazioni utili per la soluzione del mistero, non hanno permesso di fare luce sulla vicenda.

I cadaveri martoriati delle tre donne erano stati trovati nella notte tra il 17 e il 18 ottobre, in una camera in cui alloggia il personale del ritrovo notturno. Le vittime erano state ripetutamente accoltellate e avevano la gola tagliata.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo