Più di 11 miliardi per l’aiuto allo sviluppo

Il parlamento svizzero ha approvato un credito di oltre 11 miliardi di franchi da destinare all’aiuto umanitario e all’aiuto allo sviluppo per il periodo 2017-2020. Questi fondi finanzieranno, tra l’altro, i progetti delle principali organizzazioni non governative svizzere. Ad esempio quelli di Helvetas.

swissinfo.ch e RSI (TG del 2. 06. 2016)

Durante il lungo ed intenso dibattito in parlamento sono stati sollevati dubbi sull'efficacia e l'utilità di investimenti in progetti di aiuto allo sviluppo in nazioni non toccate direttamente dalla crisi migratoria o dalla guerra, come il Myanmar.

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) ha una lista di 20 paesi prioritari, ma la Svizzera sostiene oltre 100 nazioni. Gli 11,1 miliardi di franchi accordati dal parlamento corrispondono allo 0,48% del prodotto interno lordo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo