Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Altri 700 milioni contro la crisi

Il governo svizzero ha dato il via libera mercoledì al secondo pacchetto congiunturale per attenuare gli effetti della crisi. Un terzo programma di rilancio potrebbe essere deciso in giugno.

Il programma dovrà passare ancora al vaglio del parlamento, che si pronuncerà in marzo.

Il pacchetto fa parte delle misure di rilancio già annunciate in novembre. In una prima fase erano stati sbloccati 341 milioni di franchi.

Questi ulteriori 700 milioni serviranno in particolare a finanziare progetti per infrastrutture stradali e ferroviarie (circa 300 milioni).

I primi effetti del programma dovrebbero iniziare a farsi sentire nel secondo semestre di quest'anno.

Visto che la situazione economica si è talmente deteriorata dallo scorso dicembre, come ha affermato il ministro delle finanze Hans-Rudolf Merz, il governo non esclude un ulteriore intervento. In giugno esaminerà la situazione e se lo riterrà opportuno varerà un terzo piano di rilancio.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×