Primavera con neve fino in pianura nella Svizzera al nord delle Alpi

Per gli specialisti della meteo, in Svizzera le nevicate nel corso del mese di aprile non sono considerate un fatto eccezionale Keystone

Il ritorno dell'inverno ha provocato sabato problemi di circolazione a nord delle Alpi, con parecchi incidenti stradali che hanno causato tuttavia solo danni materiali, salvo uno nel canton Svitto, in cui due persone sono rimaste leggermente ferite. Anche il traffico aereo ha subìto rallentamenti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2001 - 18:55

Sull'Altipiano della Svizzera sono caduti da uno a dieci centimetri di neve, mentre nel Giura, sulle Prealpi e sulle Alpi sono stati misurati tra i dieci ed i 50 centimetri di neve fresca.

Diversi incidenti dovuti alle strade innevate o ghiacciate sono stati segnalati specialmente dei cantoni di Zurigo, San Gallo e Uri, come pure nell'Oberland bernese, dove la strada Zweilütschinen- Grindelwald è rimasta chiusa per circa due ore.

Poiché il servizio di sgombero della neve era sovraccarico di lavoro, sabato a mezzogiorno era chiuso persino l'Albispass, a soli 791 metri di quota, a sud di Zurigo. Intransitabili erano pure altre strade nella regione attorno alla città sulla Limmat.

Oltre al maltempo da segnalare che una coda di dieci chilometri si è formata nella tarda mattinata di sabato al portale sud del San Gottardo, in concomitanza con la fine delle vacanze pasquali. Traffico intenso anche nella direzione opposta: tra Amsteg e Wassen, nel canton Uri, le auto si sono incolonnate su una lunghezza di un chilometro.

La neve, caduta al nord delle Alpi fino in pianura, ha provocato alcuni incidenti stradali. È anche stata la causa della caduta di due alberi che si sono abbattuti - senza fare danni - sull'A2 tra Sempach e Emmen-Nord, nel canton Lucerna.

In tutta la Svizzera interna e romanda le strade e le autostrade sono bagnate ed a tratti, sopra i 500 metri di altitudine, innevate. Situazione diversa nel Sud della Confederazione: nel Canton Ticino, a parte alcune valli laterali ed il nord della Leventina, le strade e le autostrade sono risultate sabato normalmente transitabili con il fondo stradale asciutto.

Infine anche il traffico aereo è stato perturbato dal maltempo. Gli aerei hanno dovuto essere liberati dal ghiaccio ed all'aeroporto di Zurigo-Kloten si sono avuti ritardi tra una e due ore, ha indicato un portavoce. Swissair ha annullato una trentina di voli europei.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo