Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Proiettili espansivi vietati

L'impiego di proiettili espansivi rimane autorizzato per la caccia

(Keystone Archive)

Secondo la nuova ordinanza relativa alla legge federale sulle armi, dal primo marzo soltanto i cacciatori, oltre a polizia e militari, potranno usare i proiettili deformanti.

In base alla nuova ordinanza, questi proiettili (tra cui i famigerati dum dum) potranno essere acquistati, importati e fabbricati da privati solo se impiegati per la caccia. Si tratta di munizioni deformanti con un particolare potenziale di pericolo, ha evidenziato giovedì in una nota il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP): una volta colpito il bersaglio, provocano ferite più gravi di quelle causate dalle normali munizioni.

Finora, in base all'ordinanza sulle armi, era vietato l'acquisto, l'importazione e la fabbricazione di munizioni con proiettili a nucleo duro, oppure contenenti una carica esplosiva o incendiaria. Questo divieto non riguardava però i proiettili espansivi, che si potevano trovare sul mercato.

Per la caccia - afferma il DFGP - rimane consentito l'impiego di questo tipo di munizioni. La probabilità di infliggere un colpo mortale è elevata: «un animale colpito crolla al primo colpo sul posto, evitando di trascinarsi su terreni difficilmente raggiungibili».

Il DFGP rileva che polizia e militari sono esclusi dal divieto, non essendo sottoposti alla legge sulle armi, su cui si basa l'ordinanza. L'armamento dei militari si regola infatti secondo la legislazione militare, quello del corpo cantonale di polizia in base al diritto cantonale.

I proiettili «espansivi» hanno la capacità di «appiattirsi nel corpo umano» e appartengono alla stessa famiglia dei «dum-dum». Queste pallottole, che si frammentavano al momento dell'impatto, infliggendo ferite gravi e mutilanti, sono proibite da un apposita clausola della Convenzione internazionale dell'Aia del 1899, perché «responsabili di ferite crudeli e inutili».

In Svizzera i comandanti delle polizie cantonali vorrebbero dotare i loro agenti di proiettili espansivi, ritenendoli più efficaci nel fermare i delinquenti e meno pericolosi per le persone non coinvolte nelle sparatorie. La Conferenza dei direttori cantonali di giustizia e polizia ha invece espresso parere contrario, raccomandandone l'impiego soltanto per gli interventi di unità speciali, al fine di rispettare gli sforzi intrapresi dalla Svizzera a livello internazionale per vietare l'uso dei dum-dum. La decisione rimane comunque di competenza dei singoli cantoni.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.