Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Qualificazioni mancate

Delusione per gli svizzeri nelle qualificazioni per la finale nello Halfpipe: né Gian Simmen, né Therry Brunner, né Marcel Hitz si sono classificati fra i primi 12.

La mancata qualificazione dell'ex-campione olimpico Gian Simmen, caduto due volte nelle selezioni, è stato uno smacco non solo per l'atleta. E se l'insuccesso di Hitz non è giunto del tutto inaspettato, l'out per Brunner è stato particolarmente amaro. Lo snowboarder grigionese ha infatti mancato la fase finale per una sola posizione.

Gli snowboarder svizzzeri dunque sono rimasti a guardare, nella finale dello Halfpipe. E se quattro anni fa, alle ultime olimpiadi, appartenevano ancora all'elite mondiale, oggi questo non appare più molto vero - nonostate la sconfitta evitabile di Simmen e quella di misura di Brunner.

Gli sbagli di Simmen

Per due volte Gian Simmen sembrava sulla via della finale, e per due volte è caduto nel tentativo di compiere una doppia rotazione nella parte bassa dellao halfpipe (molto meno concavo rispettto agli standard europei).

Due errori irritanti, per una figura di media difficoltà. E Simmen in effetti non ha nascosto la delusione.

Brunner non troppo deluso

Amara quanto quella di Simmen la mancata qualificazione di Brunner. Due prove senza errori, quelle di Brunner, ma con un punteggio di poco insufficiente.

Ma il grigionese non si è mostrato troppo deluso. "Con un livello qualitativo così alto di tutti i partecipanti, un minimo errore è fatale".

swissinfo

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.