Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Biodiversità Un terzo dei corsi d'acqua in Svizzera è inquinato

I corsi d'acqua svizzeri sono ancora troppo inquinati: contengono meno fosforo e nitrati, ma più microinquinanti pericolosi per la biodiversità, rileva l'Ufficio federale dell'ambiente. Il peggioramento delle condizioni dell’ecosistema riguarda almeno il 30% delle stazioni di misurazione.

La costruzione di impianti di depurazione delle acque ha permesso di migliorare notevolmente la situazione a partire dagli anni '80 riducendo in modo sostanziale l'immissione di nitrati e fosforo. Le concentrazioni rimangono però ancora troppo elevate nei fiumi, in cui sono riversate grosse quantità di acque di scarico depurate o fertilizzanti utilizzati nell'agricoltura. Ciò può causare l'eutrofizzazione di fiumi e laghi, indica l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAMLink esterno).

Un altro problema è la presenza di microinquinanti. Un'indagine condotta nel 2012 in cinque corsi d'acqua di medie dimensioni rappresentativi per l'Altipiano ha rilevato la presenza di oltre 230 categorie di microinquinanti, sottolinea l'UFAM. Queste sostanze non sono pericolose per l'uomo, ma riducono la biodiversità.

La qualità dell'ecosistema acquatico è peggiorata in maniera significativa in almeno il 30% delle stazioni di misurazione. Per i pesci, che necessitano di spazi vitali di qualità più elevata, i risultati sono ancora peggiori: in due terzi dei casi la situazione risultava degradata, ha spiegato l'UFAM.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e RSI (TG del 14.07.2016)

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×