Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Consumo di farmaci in crescita

Il consumo di medicinali ha registrato una forte crescita dall'inizio degli anni '90. Secondo un sondaggio, quasi la metà degli svizzeri, in particolare le donne e gli abitanti dei cantoni romandi, assorbono regolarmente dei prodotti farmaceutici.

In un'inchiesta svolta dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFS), il 46% delle persone interrogate ha dichiarato di aver assunto farmaci nei sette giorni precedenti il sondaggio. Nel 1992, il tasso si situava al 38%.

Le donne (51%) consumano più frequentemente medicinali rispetto agli uomini (41%), ha precisato l'UFS in un comunicato pubblicato giovedì. Per quanto riguarda la suddivisione linguistica del paese, i romandi ricorrono alla "pasticca" più spesso (52%) degli Svizzeri tedeschi (45%) e degli abitanti della Svizzera italiana (44%).

Secondo lo studio, il consumo di medicinali aumenta gradualmente con l'età, raggiungendo un tasso dell'84% tra le persone di 75 anni e più. Nella settimana che ha preceduto il sondaggio, il 20% delle persone interrogate aveva preso un analgesico, il 5% un sonnifero, il 4% un tranquillante e un po' meno del 4% un antidepressivo.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×