Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Criminalità Furti con scasso in calo in Svizzera

Nel 2015 in Svizzera il numero di denunce per furti con scasso ha subito un calo record del 19% rispetto all'anno precedente, fissandosi a quota 42'416, il numero più basso in assoluto dal 2009. Sono però cresciuti i reati violenti, come pure le infrazioni alla legge sugli stupefacenti e a quella sugli stranieri.

Per l'insieme dei reati al Codice penale (CP), tra il 2014 e il 2015 si osserva una diminuzione delle denunce del 7,3%, riconducibile al calo di quelle per delitti commessi in ambito patrimoniale (-11,9%, pari a -27'910 casi), che con una quota del 69% costituiscono la stragrande maggioranza dei reati. Il calo di circa il 12%, spiega l'Ufficio federale di statistica (UST), va attribuito essenzialmente alla riduzione di tutte le categorie di furto, come il furto con scasso, il furto con borseggio e quello di veicoli. 

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Accanto ai furti con scasso, l’UST segnala anche una netta diminuzione dei furti con introduzione clandestina (-11%). Nel complesso questi due tipi di reati lo scorso anno sono stati commessi con una frequenza del 6,4 per mille, contro il 7,8 per mille del 2014. Ciò significa che ogni mille abitanti sono state inoltrate 6,4 denunce per furto con scasso o con introduzione clandestina. 

In ambito patrimoniale risultano invece nettamente in aumento le denunce per truffa (+24,2%) e quelle per appropriazione indebita (+24,4%). Il calo di denunce relative al CP - che hanno costituito il 77,4% del totale dei reati - non si osserva per violazioni ad altre leggi. Quelle alla Legge sugli stupefacenti (LStup, 13,7% del totale dei reati) sono cresciute del 6,3%. La statistica indica un aumento dei sequestri (+7,5%), dei casi di contrabbando (+122,4%) e dei reati relativi alla coltura e alla produzione (+45,0%). La progressione dei sequestri è principalmente riconducibile all'intercettazione di pacchi contenenti semi di cannabis da parte delle dogane. 

La città di Neuchâtel è quella più colpita dai furti, seguita da Ginevra e Losanna, mentre Lugano e Sciaffusa risultano le più sicure. La statistiche comprendono però solo le città con più di 30 mila abitanti. Friburgo, con il tasso più alto di reati violenti, è risultata la città più pericolosa del paese. La più sicura, nel 2015, è stata invece Köniz.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG del 21.3.16)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.