Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il Centro di competenza per i diritti umani prende forma

Il concorso indetto dalla Confederazione per la creazione di un centro di competenza svizzero sui diritti umani è stato vinto da un progetto delle università di Berna, Friburgo, Neuchâtel e Zurigo. La attività avranno inizio nel 2011.

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha sottolineato venerdì che il compito della nuova struttura sarà quello di contribuire al rafforzamento delle capacità nazionali nell'applicazione dei diritti umani, fornendo informazioni, consulenze, strumenti e piattaforme d'incontro.

La Confederazione verserà un contributo base, che si aggiungerà alle risorse già stanziate dalle varie istituzioni che fanno parte del progetto.

Quest'ultimo – sviluppato in collaborazione con l'Istituto universitario Kurt Bösch, l'Alta scuola pedagogica della Svizzera centrale e l'associazione Humanrights.ch – è stato selezionato «per la qualità delle prestazioni offerte, l'esperienza delle parti in causa e l'approccio avveniristico in materia di politica dei diritti umani».

Pure Amnesty International si è dichiarata soddisfatta del programma, «anche se il modello proposto non corrisponde completamente alle attese», ha puntualizzato il segretario generale della sezione svizzera, Daniel Bolomey. L'organizzazione umanitaria si augura infatti che si tratti solo di un primo passo verso la creazione di un vero istituto nazionale indipendente, dotato di mezzi sufficienti e accessibili alle vittime, così come richiesto dalle Nazioni Unite.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×