Più matrimoni e meno divorzi

Nel 2008 il numero di matrimoni e di nascite in Svizzera è aumentato, mentre è sceso quello dei divorzi. Nel raffronto internazionale, la Confederazione continua a distinguersi per il suo basso tasso di nascite extramatrimoniali, indica l'Ufficio federale di statistica (UST).

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2009 - 12:54

L'anno scorso sono state 41'500 le coppie che si sono unite in matrimonio, il 3% in più rispetto al 2007. Oltre 900 coppie omosessuali hanno dal canto loro scelto la via del partenariato registrato.

Dalle statistiche sui divorzi giungono poi buone notizie per le famiglie: nel 2008 i divorzi sono stati 19'600, in calo dell'1,4%, si legge in un comunicato dell'UST.

Da sottolineare anche l'incremento delle nascite (76'700, +2,9%), le quali hanno raggiunto l'anno scorso il livello più alto dal 2001. Seppur in crescita, il numero medio di figli per donna (1,48) rimane nettamente inferiore al valore necessario per assicurare il ricambio generazionale (2,1).

Il tasso di nascite extramatrimoniali è salito in un anno dal 16,2% al 17,1%; nonostante sia raddoppiato in dieci anni, sottolinea l'UST, continua ad essere al di sotto della media europea (33% nel 2007).

Infine, la speranza di vita continua ad aumentare. Nel 2008 era di 84,4 anni per le donne e di 79,7 anni per gli uomini.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo