Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Svizzere nella semifinale di curling

Tanya Frei e Luzia Ebnöther festeggiano la vittoria contro il Canada

(Keystone)

Prima squadra femminile di curling a rappresentare la Svizzera nei giochi olimpici, Berna AAM si è qualificata per le semifinali.

Continua l'avventura della skip Luzia Ebnöther e delle sue compagne ai giochi di Salt Lake City. Le svizzere si sono assicurate la presenza nella fase finale della competizione ancora prima di disputare l'ultima gara nelle qualificazioni contro la Germania. La vittoria con il Canada ha aperto loro la porta delle semifinali.

Vittoriose all'inizio del torneo contro la Danimarca, la Russia, la Norvegia e il Giappone, le svizzere erano state frenate nel loro slancio dalla Gran Bretagna e dalla Svezia. Dopo un giorno di riposo, Luzia Ebnöther, Laurence Bidaud, Tanya Frei-Zürcher, Mjriam Ott e Nadia Röthlisberger-Raspe hanno dunque saputo affrontare con successo la pressione che gravava su di loro.

Battere le canadesi, un bel colpo

Medaglie di bronzo agli ultimi mondiali in Finlandia, le atlete di Berna AAM sono riuscite ad imporsi sul Canada per 7 a 6, giocando senza dubbio la miglior partita dall'inizio del torneo. In vantaggio per 7 a 3 all'inizio del nono e ultimo end, le svizzere hanno dovuto tenere i nervi saldi fino alla fine, prima di poter festeggiare la vittoria.

Certo le canadesi, già sicure di terminare le qualificazioni in testa, non hanno fatto sfoggio della loro solita concentrazione. L'errore nell'ultima pietra della partita, decisiva, da parte della skip nordamericana ne è una prova. Ciò non toglie che la vittoria della Svizzera contro le favorite per il titolo olimpionico faccia ben sperare.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.