Svizzeri turbati dagli eventi

Il dramma di Zugo ha contribuito ad aumentare il sentimento d'insicurezza fra gli svizzeri Keystone Archive

Gli eventi delle scorse settimane pesano sull'umore degli svizzeri: inquietudine, paura e depressione aumentano. Questo quanto sostiene un sondaggio pubblicato dalla SonntagsZeitung.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2001 - 12:15

Il clima mite di questo autunno non sembra aver mitigato le ansie create dagli eventi. A compromettere il morale dei confederati - spiegano gli esperti dell'Università di Basilea che hanno curato lo studio - sono gli attentati negli Stati Uniti, il fallimento di Swissair e la strage di Zugo. L'incidente del Gottardo non fa che confermare il malessere già diffuso.

La studio, pubblicato dal settimanale domenicale zurighese, si basa sul 1000 interviste realizzate nella Svizzera tedesca e romanda. Secondo gli esperti sarebbe il sentimento di impotenza verso una serie di eventi a cui l'opinione pubblica è esposta senza poter intervenire.

Un quarto degli svizzeri stanno soffrendo di una depressione più o meno grave: sono il doppio rispetto all'anno scorso. Lo studio è stato infatti realizzato con gli stessi criteri di un analoga inchiesta realizzata l'anno scorso, per permettere la comparabilità dei dati.

Come ha indicato il giornale, i casi di depressioni lievi sono passati dall'8 al 16 per cento delle persone interrogate. I ricercatori hanno censito una psicosi grave presso il 9,4 per cento degli intervistati. Anche su questa forma più seria si registra circa il doppio dei casi rispetto all'anno prima.

Secondo Jürgen Margraf, direttore dell'Istituto di psicologia, questa evoluzione è da attribuire ai recenti fatti di attualità. Questi dati così preoccupanti non sarebbero altrimenti spiegabili.

Concludendo gli esperti basilesi temono che un ulteriore succedersi di eventi di questa portata non farebbe che peggiorare la situazione. Lo psicoanalista zurighese Jürg Acklin aggiunge sulle colonne della SonntagsZeitung: "Sette e altri dubbiosi istigatori potrebbero approfittare della situazione. È necessario evitare che posizioni sempliciste si impongano a detrimento del sentimento di sicurezza."

swissinfo

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo