Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swiss avrà i piloti per volare?

Svolta positiva nella trattativa contrattuale con i piloti della morente Swissair. Ma rimangono differenze con quelli di Crossair

(Keystone)

I rappresentanti di Crossair e del personale di cabina di Swissair hanno raggiunto un accordo preliminare. Ma rimangono ancora delle ipoteche con i propri piloti.

Crossair e Aeropers, il sindacato dei piloti di Swissair, hanno raggiunto nella notte fra martedì e mercoledì, un accordo sui punti principali del nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL). L'associazione del personale di cabina di Crossair (CCP) reagisce dal canto suo affermando di essere in presenza di una rottura di contratto, per cui si è rivolta al tribunale arbitrale.

L'accordo con Aeropers tiene conto del piano «Fenice Plus» e permette, grazie a diverse misure, di ridurre del 35 per cento i costi relativi ai piloti di Swissair, scrivono oggi Crossair e Aeropers in un comunicato. L'accordo riguarda in particolare l'anzianità, le prospettive di carriera, la cassa pensione e il salario.

Offerta anche agli uscenti di Crossair

Un'offerta di contratto basata sugli stessi elementi sarà ora proposta alla CCP. Essa contiene miglioramenti essenziali rispetto al CCL attuale, indica il comunicato. I dettagli dell'accordo saranno resi noti domani.

Domenica la CCP aveva abbandonato il tavolo delle trattative a tre con Crossair e Aeropers. Thomas Häderli, presidente della CCP, accusa la Crossair di rottura di contratto. Il sindacato dei piloti di Crossair non può tollerare tale situazione e si è quindi rivolto al tribunale arbitrale, spiega Häderli.

La decisione in merito è attesa entro fine marzo. La CCP osserva d'altro canto di non avere ancora ricevuto un'offerta scritta da parte di Crossair. Nelle discussioni le è stato assicurato che per i dipendenti Crossair dovrebbero esserci miglioramenti salariali.

Per la CCP non è tanto questione di soldi, anche se il denaro è importante. Sono in gioco soprattutto le prospettive per i propri membri e la parità di trattamento, afferma Häderli. La Crossair non ha voluto rilasciare dichiarazioni a proposito del coinvolgimento del tribunale arbitrale.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera