Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swiss vola ancora nel rosso

Un Airbus di Swiss sorvola le Alpi

(Keystone)

Migliorati i risultati operazionali, ma la compagnia aerea elvetica ha concluso anche il 2005, anno in cui è diventata filiale di Lufthansa, nelle cifre rosse.

Le perdite ammontano a 178 milioni di franchi, 38 in più che nel 2004. Swiss spiega l'aumento del deficit con i costi di ristrutturazione dell'azienda.

Cifre rosse per la compagnia aerea Swiss, che ha archiviato il 2005 con una perdita di 178 milioni di franchi, a fronte del passivo di 140 milioni subito l'anno precedente. Sul risultato hanno influito negativamente i costi di ristrutturazione, calcolati in 41 milioni di franchi.

A livello operativo (Ebit), al netto dei costi di ristrutturazione, la compagnia ha potuto contenere le perdite, che ammontano a 14 milioni di franchi: un anno prima il passivo era stato di 122 milioni.

I ricavi si sono attestati a 3,732 miliardi di franchi, in aumento rispetto ai 3,642 miliardi del 2004. A fine 2005, Swiss poteva contare su una liquidità di 558 milioni di franchi (481 nel 2004).

I risultati d'esercizio 2005 tengono conto di fattori come la perdita di valore degli aerei regionali e dei beni immobili della compagnia (-115 milioni di franchi). Swiss ha recuperato 43 milioni vendendo degli slot – le bande orarie assegnate negli aeroporti – a British Airways.

Per la prima volta dalla sua creazione – Swiss è nata nel 2002 dalle ceneri di Swissair – la compagnia è riuscita ad aumentare il numero dei passeggeri trasportati (9,56 milioni di persone, +4,1%).

Cherosene

Vista la forte concorrenza registrata nel settore dell'aviazione, i considerevoli aumenti del costo del carburante (+213 milioni di franchi) hanno potuto essere riversati solo in parte sui prezzi delle prestazioni offerte da Swiss.

Christoph Franz, patron di Swiss, ha sottolineato in un comunicato che nonostante ciò, la compagnia aerea elvetica è riuscita a migliorare notevolmente il risultato operativo. Secondo Franz, ciò è segno che il programma di ristrutturazione sta dando i suoi frutti.

Franz ritiene che per diventare redditizia in modo duraturo, Swiss deve raggiungere un margine operativo del 5-8%. Solo così sarà possibile disporre delle entrate necessarie ad un'eventuale futura crescita.

Lufthansa soddisfatta

L'integrazione di Swiss nel gruppo di Lufthansa prosegue più velocemente di quanto previsto. Il patron della compagnia aerea tedesca, Wolfgang Mayrhuber, ha dichiarato giovedì che le aspettative sono state superate soprattutto per quanto riguarda le sinergie.

Per l'anno in corso, gli effetti dovuti alle sinergie sarebbero il doppio di quanto pianificato al momento dell'acquisto di Swiss da parte di Lufthansa nel marzo del 2005. Mayrhuber ritiene che a partire dal 2007 Swiss ritornerà in zona utili.

Buoni i risultati globali di Lufthansa

La casa madre di Swiss, ha concluso il 2005 con un risultato operativo di 577 milioni di euro (909 milioni di franchi) in aumento del 50%. Il fatturato è salito del 6,5% attestandosi a 18,1 miliardi di euro.

«Abbiamo conseguito un risultato superiore alle previsioni», ha dichiarato Mayrhuber «in quanto ci siamo organizzati strategicamente, siamo diventati redditizi e abbiamo investito in qualità e in prodotti innovativi».

Il gruppo ha conseguito risultati positivi in tutti e sei i suoi campi d'attività. Pertanto è stato proposto di aumentare i dividendi da 0,30 a 0,50 euro per azione. Per mantenere la competitività nei confronti delle compagnie discount, Lufthansa ha introdotto tariffe speciali. Dal prossimo 3 aprile offrirà collegamenti con tutte le destinazioni europee per 99 euro, andata e ritorno, tasse comprese.

swissinfo e agenzie

In breve

Marzo 2005: la tedesca Lufthansa acquista Swiss, la compagnia aerea nata nel 2002 in seguito al fallimento di Swissair.

Agosto 2005: Swiss ridimensiona la flotta regionale, che passa da 35 a 24 velivoli.

Ottobre 2005: Swiss annuncia lo scorporamento della flotta regionale e la creazione di una nuova società.

Dicembre 2005: Swiss e i piloti della flotta regionale concordano l'apertura dei negoziati per un nuovo contratto collettivo di lavoro. Un accordo è trovato il 10 marzo del 2006: i salari e il numero di giorni festivi vengono diminuiti.

Marzo 2006: Malgrado le cifre rosse pubblicate da Swiss, Lufthansa valuta positivamente i risultati della sua filiale che si sta integrando nel gruppo più velocemente del previsto. Risultati in positivo attesi per il 2007.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza