Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swisscom digita il numero di Eircom

Swisscom cerca di mettere piede in Irlanda, con l'operatore Eircom

(Keystone)

Il principale operatore telecom svizzero non perde la voglia di espandersi. Confermata l'apertura di trattative con l'operatore irlandese Eircom.

Per ora non c'è un'offerta ufficiale, e le due compagnie non rilasciano commenti, ma le discussioni proseguono.

«Swisscom - si legge in una breve nota - valuta regolarmente diverse possibilità di investimento e conferma di aver iniziato discussioni in vista di una possibile transazione. Non esistono al momento certezze quanto al fatto che un'offerta possa essere presentata. Ulteriori informazioni saranno rese note a tempo debito».

Per Swisscom, Eircom costituisce un nuovo tentativo di espansione sul mercato estero, dopo il naufragio delle operazioni iniziate con Telekom Austria nel 2004 e con la ceca Cesky Telecom quest'anno. Secondo alcune speculazioni, Swisscom sarebbe interessata anche alla danese TDC, presente in Svizzera con il marchio Sunrise.

Un primo commento scettico

Contattato da swissinfo, Panagiotis Spiliopoulous, analista presso la banca Vontobel esprime un giudizio poco positivo dell'eventuale acquisizione.

«Da un punto di vista strategico, l'operazione non sembra avere molto senso, ma è vero che ciò vale per tutti gli operatori telecom presenti attualmente sul mercato europeo. Eircom non ha un potenziale di crescita, come c'era invece per Telecom Austria o Cesky Telecom».

«Eircom si trova nella stessa posizione di Swisscom: telefonia fissa sotto pressione, forte competizione, mercato dei cellulari quasi saturo. Non vi sono molte possibilità di sinergie con Eircom».

Già da alcuni anni Eircom ha ceduto il suo settore di telefonia mobile all'inglese Vodafone. Una mossa infelice che Eircom ha cercato di correggere l'estate scorsa acquistando un altro operatore di telefonia mobile, Meteor.

Ex monopoli di stato

L'operatore telecom irlandese aveva annunciato la settimana scorsa di essere stato contattato a titolo preliminare per un'operazione che poteva sfociare in un rilevamento, ma non aveva specificato con chi. Il nome di Swisscom era stato poi avanzato da fonti ben informate.

Eircom ha realizzato nel 2004 un fatturato di circa 1,6 miliardi di euro (2,5 miliardi di franchi) e un utile operativo - al lordo di oneri straordinari e costi di ristrutturazione - di 615 milioni di euro.

Come Eircom, anche Swisscom, ex-regia federale, godeva del monopolio sul mercato nazionale della telefonia fissa. I tre quarti di tale mercato sono ancora in mano sua.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Eircom impiega circa 8000 persone.
L'ex monopolio irlandese ha realizzato un fatturato di 2,5 miliardi di franchi nel 2004.
Eircom è fortemente indebitata. Il risultato è un passivo di 160 milioni di franchi.
Il fatturato di Swisscom ha raggiunto 10 miliardi di franchi, con un utile netto di circa 1,6 miliardi.

Fine della finestrella

In breve

Swisscom mostra un interesse costante per le acquisizioni di compagnie estere.

Swisscom ha le casse piene, nessun debito, ma nessuna possibilità di espansione sul mercato interno.

Entrambi i suoi tentativi di acquisire Telekom Austria e Cesky Telecom sono precedentemente falliti.

Confermati i primi approcci con l'irlandese Eircom, ma non c'è per ora nessuna offerta ufficiale.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×