Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Telefonia: ultimo chilometro coi giorni contati

Soddisfatti della decisione i concorrenti del gigante blu

(Keystone)

Il monopolio di Swisscom sull'ultimo chilometro della rete telefonica sarà abolito al più presto.

Lo ha comunicato mercoledì il Consiglio federale. Per non perdere tempo, potrebbe modificare contemporaneamente legge e ordinanza.

Il governo - ha precisato Achille Casanova - sta esaminando se sia possibile procedere in questo modo «inabituale».

Il Consiglio federale prenderà una decisione nella prossima seduta settimanale.

Accelerare i tempi

Per accelerare i tempi, il governo ha inizialmente proposto di agire a livello d'ordinanza, che è di sola competenza governativa. Le ordinanze non sono infatti sottoposte alle Camere e non corrono dunque il rischio d'essere combattute da un referendum, contrariamente alle revisioni legislative.

Tuttavia, le ordinanze possono essere oggetto di un ricorso al Tribunale federale, minaccia già ipotizzata da Swisscom. In tal caso, la procedura sarebbe comunque relativamente lunga, ritardando l'abolizione del monopolio.

Ritenendo che il parlamento debba avere voce in capitolo, le commissioni delle telecomunicazioni delle Camere hanno chiesto al Consiglio federale di modificare la legge. Esse ritengono infatti che la liberalizzazione del «last mile» - come viene definito in gergo l'ultimo chilometro di allacciamento alla linea telefonica - sia importante dal punto di vista del funzionamento dello Stato e abbia forti incidenze per l'economia.

Swisscom promette battaglia

Swisscom non intende accettare senza lottare la liberalizzazione dell'ultimo chilometro.

In un comunicato l'operatore telecom elvetico dice di deplorare la decisione di principio presa dal governo, sostenendo che continuerà ad opporsi a tutte le norme supplementari che a suo avviso frenano gli investimenti infrastrutturali.

Swisscom intende inoltre «sfruttare tutti i mezzi giuridici per preservare gli interessi degli azionisti». Da notare che il 62,7 % del capitale dell'impresa è controllato dalla Confederazione.

Concorrenza soddisfatta

Attualmente l'ultimo chilometro è controllato da Swisscom.

Per disporre di una linea telefonica, ogni utente è tenuto a versare a questa società 25 franchi al mese, anche se ha scelto il servizio di un altro operatore.

L'abolizione del monopolio permetterà di aprire il mercato dell'allacciamento degli utenti alla centrale telefonica.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Monopolio Swisscom l'ultimo chilometro della rete telefonica
La telecom elvetica percepisce 25 franchi al mese per il servizio
La Confederazione detiene il 62,7 % del capitale Swisscom

Fine della finestrella

In breve

Il governo svizzero ha deciso di accelerare i tempi della soppressione del monopolio Swisscom sull'allacciamento alla rete telefonica.

La telecom elvetica, a maggioranza di capitale pubblico, promette battaglia.

Le concorrenti gioiscono.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×