Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Un francobollo di legno

Valore: 5 franchi

(Keystone)

Per la prima volta nella sua storia la Posta svizzera emetterà un francobollo di legno.

«Il legno svizzero», così si chiamerà, avrà un valore di cinque franchi, non sarà dentellato e verrà prodotto in serie limitata a partire dal 7 settembre prossimo.

La nuova trovata della Posta ha l'obiettivo di attirare l'attenzione sull'importanza del legname indigeno, una delle poche materie prime prodotte dalla Svizzera, ha comunicato il gigante giallo.

Il francobollo, presentato insieme a rappresentanti dell'Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), vuole sensibilizzare la popolazione sulla sostenibilità ecologica.

L'industria legata allo sfruttamento del bosco è in crisi, in Svizzera. Ogni anno il bosco svizzero fornisce legname per dieci milioni di m3, ma soltanto poco meno della metà è veramente sfruttata. Il consumo totale di legno raggiunge i 7 milioni di m3 all'anno.

In questo settore ci si trova davanti a una situazione classica, in cui la domanda insufficiente mantiene bassi i prezzi. La situazione è dunque tutt'altro che rosea per questa industria che occupa circa 94.000 persone.

Il nuovo prodotto filatelico, che esce da fogli di 0,7 millimetri di legno d'abete, è opera del grafico Thomas Rathgeb, mentre il legno usato proviene da alberi centenari dei comuni argoviesi di Seon e di Staufen.

Ogni francobollo un'opera unica

In un comunicato, la Posta precisa che l'opera di Rathgeb è incentrata sulla sostenibilità e l'unicità di un materiale naturale e vivo: integrando la struttura del legno al design moderno, ogni francobollo ha un disegno che gli è proprio. Quindi ogni pezzo è assolutamente unico.

Gli appassionati di filatelia devono però sapere che, a causa delle particolari tecniche usate per la sua fabbricazione, non potranno staccare da una busta uno di questi francobolli con il vapore.

Inoltre, a causa del suo spessore, il francobollo di legno non si presta per il classico timbro filatelico. La Posta ha dunque fatto costruire una speciale macchina, che usa pure uno speciale inchiostro.

La Posta Svizzera emette ogni anno tra i 40 e i 45 nuovi francobolli, per un valore nominale globale di circa 45 franchi.

Tra le novità presentate negli anni scorsi vanno ricordati il primo francobollo ricamato, un timbro al cioccolato, il segno di valore con ologramma integrato o quello con dicitura in codice Braille.

Il francobollo in legno è una prima per la Posta svizzera, ma a livello mondiale il piccolo stato di Djibuti ci ha già provato nel 1983, per i 50 anni di Air France.

swissinfo

Fatti e cifre

Ogni francobollo è un esemplare unico
Il legno usato è di abete rosso
Disponibile dal 7 settembre

Fine della finestrella

In breve

La Posta pubblica un francobollo di legno e rende così omaggio al legno, una delle poche materie prime di cui la Svizzera è ricca.

In passato, sono stati pubblicati francobolli ricamati, con ologramma integrato o in codice Braille per i non vedenti.

Fine della finestrella


Link

×