Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Un nuovo indizio di riscaldamento climatico

Venerdì 19 gennaio 2007 a Lugano: 23 gradi!

(Keystone Archive)

Il mese di gennaio che si è appena concluso è stato il più caldo in Svizzera dall'inizio delle misurazioni regolari nel 1864.

Stando a quanto ha comunicato mercoledì MeteoSvizzera, in diverse città sono stati polverizzati i record di temperatura media. Il fenomeno è stato meno marcato in montagna.

Le città svizzere non avevano mai registrato delle temperature medie così elevate in pieno inverno. E ciò malgrado il freddo sia tornato a farla da padrone neli ultimi giorni, indicano MeteoSvizzera e MeteoNews.

In quota, il riscaldamento è stato un po' meno marcato. Ad esempio sul Säntis, a 2500 metri, le temperature medie del gennaio 2007 figurano soltanto in 13esima posizione nella classifica storica.

Il caldo e la tempesta

Particolarmente miti sono stati il 18 e 19 gennaio, i giorni in cui la tempesta "Kyrill" ha portato in Svizzera masse di aria calda: a nord delle Alpi le temperature hanno raggiunto livelli normalmente registrati a fine aprile o inizio maggio, precisa MeteoSvizzera.

Nel sud del paese, la tempesta ha provocato un vento caldo che ha fatto salire le temperature anche fino a 23 o 24 gradi.

La vegetazione non è immune a questi sbalzi climatici. I noccioli sono ad esempio già fioriti. Fioriture più precoci sono state registrate soltanto nel 1994 e nel 2003.

Il mese di gennaio 2007 si distingue anche per le importanti quantità di pollini nell'aria e per il numero di giorni consecutivi, da 5 a 12, durante i quali queste concentrazioni si sono rivelate da moderate a forti.

Neve in ritardo

In generale la neve è stata scarsa ed è arrivata insolitamente tardi sull'Altopiano: soltanto durante la notte fra il 23 e il 24 gennaio.

Dall'inizio delle misurazioni il manto bianco si è posato ancora più in là nel tempo solo in due occasioni, il 30 gennaio 1988 e il 12 febbraio 1990.

Un'eccezione è rappresentata da due cantoni turistici, Grigioni e Vallese, dove le quantità di precipitazioni sono state in parte superiori alla media pluriennnale.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

La temperatura media mensile ha raggiunto i 6,4 gradi a Lugano (massimo precedente 5,2 gradi nel 1921);
6,1 gradi a Basilea (5,3 gradi nel 1948);
4,8 gradi a Zurigo (3,5 gradi nel 1993);
4,0 gradi a Berna (3,1 gradi nel 1936);
Valori insoliti pure a Ginevra (4.7 gradi di media), Engelberg (1.9 gradi), Château-d'Oex (1.2) e Sils-Maria (- 3.3).

Fine della finestrella

In breve

Anche altri paesi europei hanno annunciato delle temperature medie senza precedenti: l'Olanda (record dal 1706), l'Austria, la Germania e l'Ungheria.

Alcuni meteorologhi ritengono che il 2007 potrebbe diventare l'anno più caldo mai registrato dalle statistiche a causa dell'effetto serra e del fenomeno climatico El Niño.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.