Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Un software svizzero rivoluziona il mondo dello sport

Dartfish permette un confronto preciso tra le prestazioni dei vari atleti

Il software svizzero Dartfish ha rivoluzionato le gare di sci: in TV e sulle piste.

L'innovativo software è stato elaborato al politecnico di Losanna. Il prodotto svizzero è usato da campioni olimpici in tutto il mondo: la storia di un successo.

Per lo sci la nuova tecnica video della giovane impresa friborghese Dartfish ha rappresentato una vera e propria rivoluzione. Peter Minder, attivo da 16 anni nel campo della copertura televisiva di eventi sportivi e attuale responsabile del settore sport della televisione della Svizzera tedesca (SF DRS), dichiara a swissinfo: "Oggigiorno una gara sciistica importante senza Dartfish sarebbe impensabile."

I mondiali di sci di St. Moritz sono alle porte e proprio Dartfish contribuirà in modo decisivo allo spettacolo. "Le piste di St. Moritz sembrano fatte apposta per Dartfish. Si tratta di un paesaggio lunare con due punti chiave in cui si decideranno molte cose."

Dare visibilità ai punti decisivi

Spesso una corsa si decide in punti della pista affrontati in modo diverso dai vari sciatori. È in questi punti chiave che i concorrenti possono guadagnare - o perdere - tempo e gloria.

La nuova tecnologia Dartfish permette di visualizzare in modo scientifico ciò che accade sulla pista. Le prestazioni sportive di due concorrenti, diverse nel tempo e nello spazio, possono essere mostrate contemporaneamente.

Due nuove tecnologie

A seconda della conformazione del terreno la Dartfish propone due tipi diversi di tecnologia: la prima si avvale delle immagini, la seconda di ricettori.

Il primo sistema calcola la posizione dell'atleta in base al cambiamento delle immagini sullo sfondo. Il secondo e più innovativo sistema prevede di munire la telecamera di ricettori in grado di rilevare angolazione e zoom. Grazie all'analisi di questi dati è poi possibile calcolare la posizione degli atleti e visualizzare contemporaneamente le loro prestazioni.

Importante quanto il replay

Dimenticatevi la moviola, lunga vita a Dartfish: la visualizzazione in contemporanea di due discese effettuate in tempi diversi permette allo spettatore di rendersi conto in modo chiaro del perché una sciatrice sia giunta al traguardo 0,04 secondi prima di un'altra.

Ciò che in passato era prerogativa dell'occhio esperto o frutto delle speculazioni dei commentatori, ora può essere visto anche dallo spettatore.

Al Lauberhorn la prima gara targata "Dartfish"

Nel 1999 Dartfish ha debuttato sulle piste del Lauberhorn in collaborazione con la SF DRS. Non sono mancate in quest'occasione le occhiate invidiose dei tecnici della televisione austriaca che, proprio come i loro sciatori, sono in costante competizione con gli svizzeri.

Da un software innovativo è nato un prodotto che ha rivoluzionato la televisione. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione tra "scienziati molto motivati" - così Minder definisce gli ideatori di Dartfish -, la SF DRS e Bernhard Russi, vecchia gloria dello sci elvetico.

Dopo i giochi olimpici di Salt Lak City, la nuova tecnologia svizzera è stata soprannominata dai giornali di tutto il mondo "arma miracolosa". Grazie a Dartfish Simon Amman ha potuto scegliere un paio di sci che corrispondessero perfettamente ai suoi movimenti.

Amman, medaglia d'oro a Salt Lake City, si è allenato con Dartfish

Non sono solo gli spettatori televisivi ad essere soddisfatti di Dartfish. Il prodotto svizzero riscuote molto successo anche e soprattutto tra gli atleti. Un ottimo esempio a questo proposito è Simon Amman che si serve di Dartfish già da parecchio tempo.

Secondo Christoph Perreten, segretario di swiss-ski, il software è molto utile anche in allenamento, perché, oltre ai confronti con altri concorrenti, permette di analizzare i propri progressi.

Amman non è l'unico medagliato olimpico a lavorare con la nuova tecnologia svizzera. Tra gli sportivi che lavorano con Dartfish, a Salt Lake City sono stati almeno 45 quelli che hanno vinto una medaglia.

Ogni podio conquistato ha rappresentato un successo anche per l'impresa svizzera di software, fondata da due fratelli nel 1999 con il sostegno del politecnico di Losanna e di Risiko Kapital Freiburg.

Tecnologia tridimensionale per i mondiali di St. Moritz?

Attualmente Dartfish sta lavorando a un nuovo prodotto in grado di offrire ai telespettatori una visione tridimensionale della corsa, la stessa che hanno gli sciatori in pista. Forse ciò sarà possibile già per i mondiali di sci 2003 che si svolgeranno a St. Moritz.

Salto con gli sci, sci di fondo, golf, ginnastica: oggi Dartfish è insostituibile, sia per gli allenamenti che per le competizioni trasmesse alla televisione.

Anita Hugi, swissinfo
(traduzione: Doris Lucini, swissinfo)

In breve

1996
Serge Ayer del politecnico di Losanna ha l'idea per la nuova tecnologia

1997
Elaborazione del progetto al politecnico di Losanna

1999
Fondazione della start-up Dartfish

Primo impiego di Dartfish per la leggendaria gara sciistica del Lauberhorn

2001
Gli utili salgono dagli 0,3 milioni di franchi del 1999 a 4 milioni di franchi

Brevetto di Dartfishs SimulCam

2002
Riconoscimento mondiale ai giochi olimpici di Salt Lake City

45 atleti che si allenano con Dartfish salgono sul podio. Tra di loro il campione svizzero di salto con gli sci Simon Amman

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×