Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Una svizzera pioniera fra gli arbitri

Nicole Pétignat, forte personalità e grande passione per il calcio

(Keystone Archive)

Il 14 agosto Nicole Petignat sarà la prima donna al mondo a dirigere i 22 uomini di una partita della Coppa Europa.

Originaria del Giura, è stata scelta dalla UEFA come arbitro principale per la partita AIK Stoccolma-Fylkir.

Questa è una novità! A 36 anni, Nicole Petignat scende in campo con il suo fischietto e i cartellini gialli e rossi. Per la prima volta a un livello internazionale.

La giurassiana è già stata la prima donna ad accedere all’élite maschile nel 1999. E ha conosciuto gli onori della cronaca, arbitrando la finale della coppa del mondo femminile negli Stati Uniti quattro anni fa.

Questa volta Nicole Petignat è stata designata ufficialmente dai responsabili della UEFA per arbitrare una partita internazionale dei preliminari della Coppa Europa in agosto.

«È un grande onore e spero di essere all’altezza della responsabilità che i dirigenti della UEFA mi concedono. Onestamente non lo credevo possibile», afferma la donna che, privatamente, condivide la vita con l’arbitro più quotato in Svizzera, Urs Meier.

Le altre donne arbitro

«Visto che sono la prima donna ad accedere ad un simile incontro, devo dare il massimo per permettere ad altre donne di avere delle soddisfazioni analoghe».

Prima di lei, due donne francesi (Nelly Viennot e Corinne Lagrange) erano scese in campo in un duello europeo. Ma il loro ruolo era di assistenza.

Per la partita in Svezia, Nicole Petignat sarà assistita da due giudici di linea maschi. E la giurassiana sarà in primo piano. Gli occhi dei media le sono assicurati.

Una donna in un ambiente tanto maschilista non passa inosservata.

Vent’anni di esperienza

In vent’anni, la piccola giurassiana di Alle – che si era iscritta al corso d’arbitraggio senza dirlo ai genitori per accompagnare sua sorella gemella – ha avuto il tempo di abituarsi al clima degli ambienti calcistici.

Passando per i campionati minori, ha dovuto continuamente dimostrare di essere all’altezza del compito, sia fisicamente sia psicologicamente. Ha dovuto insomma fare una gavetta non proprio normale, per accedere ai livelli superiori.

Come la finale del mondiale femminile del 1999 tra gli Stati Uniti e la Cina, l’incontro di Coppa Europa in Svezia ha il gusto di una ricompensa meritata.

«Attenzione – mette comunque in guardia la Petignat – gli allori sono ancora da conquistare. Non voglio rallegrarmi prima del fischio finale».

Donna di carattere, sa che ogni sua prestazione è una nuova battaglia che può portare le donne un po’ più avanti nel mondo del calcio.

Chissà, grazie a Nicole Petignat, un giorno vedremo forse una signora con la casacca nera sul prato di una partita della Coppa del mondo maschile.

swissinfo, Mathias Froidevaux
(traduzione : Daniele Papacella)

Fatti e cifre

Nicole Petignat è arbitro da quando ha 21 anni
Ha diretto alcune partite di serie A svizzera
È l’unica donna arbitro principale professionista in Svizzera
Nel 2001 ha arbitrato anche nella prima divisione austriaca

Fine della finestrella

In breve

Il prossimo 14 agosto, Nicole Petignat sarà l'arbitro della partita fra AIK Solna (Svezia) e Fylkir (Finlandia), valida per i preliminari della Coppa UEFA.

È la prima donna al mondo ad arbitrare un incontro internazionale di calcio maschile.

Fin ora solo le francesi Nelly Viennot e Corinne Lagrange avevano partecipato ad incontri di lega, ma solo come assistenti.

Quattro anni fa, Nicole Petignat ha diretto la finale della Coppa del mondo femminile fra Stati Uniti e Cina a Pasadena, in California. Lo stadio era gremito: c'erano 80'000 spettatori.

Fine della finestrella

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×