Utile in calo nei primi nove mesi per Swiss

La compagnia aerea controllata dalla tedesca Lufthansa ha registrato una diminuzione del 70% dell'utile operativo nei primi nove mesi del 2009.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 ottobre 2009 - 10:47

Il risultato prima della deduzione di interessi e tasse (EBIT) è sceso a 113 milioni di franchi, ha comunicato giovedì la Swiss.

Il giro d'affari derivante dalle attività operative è invece diminuito del 18%, passando a 3,23 miliardi di franchi.

Il tasso di occupazione dei voli è stato del 79,2%, in calo dell'1,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Solo per i voli intercontinentali la percentuale è diminuita del 2,9% all'81,6%.

Complessivamente, la Swiss ha trasportato 10,3 milioni di passeggeri (+,1,3%).

"I nostri risultati sono buoni se paragonati a quelli della concorrenza", ha osservato l'amministratore delegato Harry Hohmeister, citato nel comunicato. Secondo Hohmeister, la compagnia ritiene di poter chiudere l'esercizio in zona utili, contrariamente alla tendenza generale del settore.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo