Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Via libera agli acquisti per l'esercito

Il nuovo casco offre una migliore protezione contro le armi moderne

(Keystone)

Dopo l'approvazione da parte del Consiglio degli Stati, l'esercito svizzero può dotarsi di nuovi sistemi di sorveglianza aerea, simulazione ed elmetti speciali.

I senatori hanno infatti approvato la versione alleggerita del programma d'armamento, dopo che quella originaria era stata bocciata nel mese di maggio.

Il budget del programma di armamento 2004 ammonterà a 409 milioni di franchi. Dopo la camera bassa del Parlamento, anche il Consiglio degli Stati ha accordato il proprio benestare – per 33 voti a 2 – al credito da cui sono stati tolti i carri e gli aerei di trasporto inizialmente previsti.

Il Consiglio federale aveva proposto questa versione ridotta, dopo che l'intero programma d'armamento era stato silurato nella sessione di primavera. L'Unione democratica di centro (UDC) e la sinistra, assieme maggioritari in Consiglio Nazionale, si erano opposti all'acquisto di due aerei da trasporto (109 milioni di franchi) di fabbricazione spagnola.

Oltre a questi apparecchi, il Governo ha pure rinunciato a proporre l'acquisto di 12 carri blindati per il genio e lo sminamento (129 milioni), che le due Camere avevano respinto.

Acquisti ridotti

Il programma approvato comprende l'integrazione del sistema di trasferimento dei dati Data Link nel sistema Florako di sorveglianza aerea (268 milioni) e due piattaforme di simulazione di tiro laser per esercizi da combattimento (95 milioni). L'esercito riceverà inoltre 105'000 elmetti «balistici» di materiale sintetico (35 milioni) e 49 container da circa 9'000 litri per il rifornimento di carburante (11 milioni).

Durante le discussioni, la sinistra si è mostrata critica anche di fronte al programma decurtato. Secondo il senatore socialista Michel Béguelin, si sarebbero dovute fissare nuove priorità nelle spese, considerata la cattiva situazione finanziaria della Confederazione. La sua proposta di rifiutare il credito è stata tuttavia respinta.

Il Consiglio federale ha nel frattempo presentato un credito per il 2005 di 1,02 miliardi. Tra i nuovi acquisti proposti dall'Esecutivo figurano 20 elicotteri leggeri per il trasporto e l'istruzione, unitamente a materiale per l'esplorazione e le comunicazioni di fabbricazione israeliana.

swissinfo e agenzie

In breve

Le due Camere del Parlamento federale hanno accettato la versione alleggerita di armamento 2004. Rispetto alla prima proposta, il costo è sceso da 647 a 409 milioni di franchi.

Il pacchetto prevede l'integrazione di un nuovo sistema di sorveglianza aerea, due piattaforme di simulazione, 105'000 elmetti «balistici» e 49 container.

I due aerei da trasporto (109 mio.) e i 12 carri da sminamento (129 mio.) sono stati stralciati dalla proposta iniziale.

Fine della finestrella


Link

×