Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Vittoria agli Stati per Bellinzona e San Gallo

Finirà ai piedi del Castelgrande il nuovo Tribunale federale penale?

(Keystone Archive)

Con netta una maggioranza, i senatori hanno scelto le due città quale sede dei nuovi tribunali federali. Sconfessato il governo, che proponeva Aarau e Friburgo.

Dopo un lungo lavoro di preparazione, contrassegnato da un intensa attività di lobbismo, il primo e forse decisivo round nella battaglia sui tribunali si è conclusa con un voto sorprendentemente chiaro. Per 26 voti a 15 i senatori hanno scelto i due candidati "outsider" quale sede delle nuove corti federali di prima istanza, una decisione caduta grazie soprattutto ad una alleanza dei rappresentanti della Svizzera orientale e del Ticino con la Svizzera centrale. Bellinzona dovrebbe accogliere il nuovo Tribunale penale, San Gallo il Tribunale amministrativo.

Una scelta in nome del federalismo

Fautore fin dall'inizio di un tribunale nella regione italofona del paese, il consigliere agli Stati Dick Marty ha sottolineato l'importanza per la coesione nazionale nella scelta delle nuove sedi: "La Svizzera italiana si sente sempre più ignorata". Per il senatore ticinese qualche chilometro in più da percorrere non rappresenta assolutamente un problema per il buon funzionamento, tanto meno in un paese così piccolo come la Svizzera.

La nuova corte penale si occuperà inoltre prevalentemente di casi legati alla criminalità economica, casi che si concentrano nelle piazze finanziarie elvetiche come Zurigo, Ginevra e Lugano, città collegate da voli quotidiani.

Anche il turgoviese Hermann Bürgi, che ha difeso l'insediamento a San Gallo, ha sottolineato l'aspetto federalistico rivendicando maggiore attenzione per la Svizzera orientale che, come il Ticino, non dispone di alcuna istituzione federale. "La Svizzera orientale è impaziente e la sua richiesta non può più essere trascurata", ha detto Bürgi secondo cui la distanza dalla Berna federale del nuovo tribunale amministrativo non solo non è un criterio determinante ma sarebbe addirittura un vantaggio.

Regionalismo fuori posto

I rappresentanti di Aarau e Friburgo hanno messo l'accento sugli aspetti pratici e di efficienza delle candidate "ufficiali". Un nuovo tribunale amministrativo a Friburgo sarebbe ideale per i circa 200 funzionari che oggi lavorano a Berna e a Losanna, ha osservato il friburghese Jean-Claude Cornu. L'ubicazione sulla frontiera linguistica andrebbe a tutto vantaggio anche dell'efficienza, poiché si manterrebbe la più parte del personale attuale e si agevolerebbe il reclutamento di nuovi funzionari.

"Le considerazioni di politica regionale non devono essere determinanti in questo ambito", ha aggiunto l'argoviese ed ex giudice del Tribunale federale di Losanna, Thomas Pfisterer. L'insediamento a Bellinzona e San Gallo causerebbero uno spreco di tempo e maggiori costi pari al doppio rispetto alle sedi prescelte dal governo.

La necessità di essere vicino al Ministero pubblico della Confederazione che deponeva a favore di Aarau e gli atout linguistici di Friburgo, argomenti ricordati dal ministro di giustizia Ruth Metzler per illustrare le scelte del Consiglio federale, non hanno convinto i senatori. Ora il dossier passa al Nazionale, ma di fronte alla chiara decisione dei senatori sarà difficile fare marcia indietro.

Luca Hoderas

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.