Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Il film «Der Freund» premiato a Soletta


 Altra lingua: 1  Lingue: 1

La pellicola «Der Freund» (L'amico), di Micha Lewinsky, è stato designato mercoledì a Soletta quale miglior film svizzero per il 2008. Il premio per la migliore attrice è stato assegnato a Sabine Tomoteo, quello maschile a Bruno Cathomas.

A partire dall'anno prossimo, i riconoscimenti saranno consegnati nel quadro di una cerimonia televisiva.

Il premio del cinema svizzero 2008 per la miglior fiction è stato attribuito mercoledì sera al film «Der Freund» (L'amico), il primo lungometraggio di Micha Lewinsky.

Inoltre, la giuria delle Giornate cinematografiche di Soletta – diretta dall'attrice Marthe Keller – ha consegnato il riconoscimento per la miglior giovane promessa all'attore 32enne Philippe Graber, che riveste il ruolo principale proprio nella pellicola premiata.

«Perennità e qualità»

Nato nel 1972 in Germania, Lewinsky è cresciuto in Svizzera. Dopo avere studiato psicologia, il musicista e giornalista ha iniziato la carriera in ambito cinematografico come sceneggiatore. Il suo cortometraggio «Herr Goldstein» (2005) ha già ottenuto numerosi riconoscimenti.

Alla cerimonia di gala sono stati consegnati per la prima volta i «Quarzi», sculture in materiale sintetico dorato rappresentante un cristallo. «Un simbolo di perennità e qualità», ha sottolineato durante la cerimonia Jean-Frédéric Jauslin, direttore dell'Ufficio federale della cultura.

La rosa dei migliori

Il premio per la miglior attrice principale è andato inaspettatamente a Sabine Timoteo, che ha lavorato nel film «Nebenwirkungen». L'artista ha superato le colleghe Mona Petri («Hello Goodbye») e Johanna Bantzer («Der Freund»). Per l'altro sesso, l'onore è toccato a Bruno Cathomas per il suo ruolo in «Chicken Mexicaine».

Miglior documentario è stato consacrato «Heimatklänge» di Stefan Schwietert. Quale miglior cortometraggio la giuria ha scelto «Auf der Strecke» di Reto Caffi. Il premio per la miglior sceneggiatura è stato attribuito a Jeanne Waltz per la pellicola «Pas douce». Il rapper Stress e il bassista Mich Gerber hanno ricevuto un premio speciale per la loro partecipazione al film «Breakout».

L'ultima volta a Soletta

A Soletta, il pubblico ha potuto ammirare una «selezione rappresentativa della produzione cinematografica svizzera di tutti i formati e di tutti i generi», come preannunciato dal direttore Ivo Kummer in sede di presentazione.

Nell'ambito del programma «Panorama svizzero», sono state mostrate 263 pellicole: 72 film a soggetto, 116 documentari, 21 film d'animazione e 44 videoclip musicali.

La cerimonia di consegna dei premi, davanti a 650 invitati, si è svolta per l'ultima volta a Soletta. Infatti, la SRG SSR idée suisse (società svizzera di radiotelevisione) ha annunciato mercoledì sera che, a partire dall'anno prossimo, l'evento sarà diffuso sulle tre reti televisive nazionali. La cerimonia si svolgerà in febbraio o marzo in una località ancora da definire.

swissinfo e agenzie

Premio del Cinema Svizzero 2008

Il Premio del Cinema Svizzero 2008 è stato assegnato mercoledì a Soletta: le nomination – quindici film, cinque sceneggiature e undici attori/attrici – sono state proposte da una commissione incaricata dal Dipartimento federale dell'interno.

La giuria, presieduta dall'attrice Marthe Keller, era composta da: Daniel de Roulet, scrittore; Peter Dinges, attivo presso l'Ufficio tedesco della promozione cinematografica; Florian Keller, giornalista; Theres Scherer-Kollbrunner, produttrice e Jacqueline Veuve, direttrice.



Link

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×