Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Per tutta la vita?


Dove le coppie divorziano, oppure no, e perché




Niederwald, nel cantone Vallese, un villaggio dove negli ultimi anni non sono stati registrati divorzi. (Keystone)

Niederwald, nel cantone Vallese, un villaggio dove negli ultimi anni non sono stati registrati divorzi.

(Keystone)

Il tasso di divorzio in Svizzera non si discosta dalla media dei paesi dell’OCSE. Tuttavia si constata una grande differenza tra le regioni urbane e rurali, ciò che lascerebbe supporre che la campagna è più propizia alla felicità coniugale.

Come si può notare dalla cartina, i divorzi sono più comuni nei pressi dei centri urbani. Il tasso è elevato anche nelle località dormitorio.

 (swissinfo.ch)
(swissinfo.ch)

Negli ultimi quattro decenni, nell’area metropolitana di Zurigo tassi di 40 o più divorzi ogni 100 matrimoni sono ormai diventati la regola. Queste percentuali sono addirittura più elevate che nella città di Zurigo, dove si contano 35 divorzi ogni 100 matrimoni. Per cercare di capire il perché, ho visitato il villaggio di Adlikon bei Andelfingen, a 30 minuti di automobile dalla più grande città svizzera. Un ristorante, un salone di parrucchiera, una scuola elementare, Adlikon non è un vero e proprio borgo rurale.

All’ora di pranzo, la maggior parte dei tavoli del ristorante sono occupati. La clientela spazia dai poliziotti in pausa ai pensionati impegnati a giocare a carte. Un paio di donne che disturbo mentre mangiano sono sorprese quando parlo loro dell’alto tasso di divorzi nella regione.

«È interessante. Penso che sia per questo che non mi sono sposata», scherza la donna di mezza età, mentre la sua amica più giovane ridacchia.

Forse questo ambiente tranquillo è un po’ troppo noioso per alcuni, osserva un funzionario statale. «La gente sogna di vivere in campagna. In un secondo tempo, magari uno dei due partner si rende conto che è un po’ troppo ‘campagna’. Da qui nascono i problemi».

Il ruolo della religione

Dopo aver osservato la cartina dei divorzi, un’anziana afferma che la religione è la ragione principale per cui in alcune parti della Svizzera vi sono molti meno divorzi.

«Queste sono le aree cattoliche. Qui siamo molto più liberi», osserva, intendendo con «qui» i comuni a maggioranza protestante del cantone Zurigo. Ad Adlikon non vi è una chiesa, mentre a Andelfingen ve ne sono due: una riformata e una cattolica.

Nel montagnoso e a predominanza cattolica cantone Vallese, vi sono due villaggi dove addirittura non vi sono stati divorzi.

Il sociologo François Höpflinger, dell’Università di Zurigo, non pensa che la religione sia il fattore chiave per spiegare le differenze di tasso di divorzio.

«Le zone rurali sono più cattoliche, quelle urbane più protestanti. Tuttavia le differenze sono evanescenti», afferma Höflinger. In ogni caso, i costumi sociali sono cambiati. Nel ristorante di Adlikon, la donna anziana osserva: «Oggi per i bambini che nascono al di fuori del matrimonio non c’è problema; 40 o 50 anni fa invece venivano invece tolti alle madri». Un altro cliente aggiunge che oggi il fatto di non sposarsi non è più malvisto. Entrambi affermano comunque di conoscere molte coppie sposate da 20, 30 o 40 anni.

Vivere sotto lo stesso tetto, ma separatamente

Interpretare le statistiche sui matrimoni e i divorzi è molto delicato, sottolinea Höpflinger.

«In città spesso le coppie non si sposano neppure. Così molti ‘divorzi’ non sono ufficiali, poiché non sono registrati da nessuna parte. In parte è anche per questo motivo che il tasso di divorzio in Svizzera è diminuito. Perché appunto molte persone non si sposano», spiega il sociologo.

Nel 2014, circa 42'000 coppie sono convolate a nozze in Svizzera. Alla fine degli anni 1960, si contavano invece 46'000 matrimoni all’anno, fino a un massimo di 47'567 registrato nel 1991.

Rimanere sposati non significa però che la coppia sia felice, osserva Höpflinger. «Sembra che nella maggior parte dei paesi il tasso di divorzio sia in diminuzione, perché la gente ha molte più possibilità di attenuare i conflitti rispetto al passato. Ad esempio vivendo sotto lo stesso tetto ma separatamente o con relazioni aperte».

Lasciando Adlikon incontro un uomo a spasso col suo cane e inizio a discutere con lui. Quando gli parlo dell’elevato tasso di divorzio nella regione è intrigato e sembra in un certo senso rincuorato. «Ci sto passando anch’io», dice. Lui e sua moglie si sono separati in gennaio.

 (swissinfo.ch)
(swissinfo.ch)

Svizzera-USA

Negli Stati Uniti, il tasso di divorzio è spesso più elevato nelle zone rurali che in quelle urbane. Nel nord-est del paese, dove il livello di educazione è maggiore e l’età in cui le coppie convolano a nozze è più alta, la proporzione di divorzi è relativamente bassa.

Vi è poi il fattore religioso. «Negli Stati Uniti, appartenere a una religione è un affare importante, molto di più che in Svizzera e in Europa. Vi sono religioni che bandiscono il divorzio e il sesso prima del matrimonio ed esercitano un certo controllo sociale», osserva il sociologo dell’Università di Zurigo François Höpflinger.

Anche la sociologa dell’Università del Texas Jennifer Glass afferma dal canto suo che ad influenzare il tasso di divorzio negli Stati Uniti sono soprattutto la religione e la cultura, più che l’ubicazione geografica.

«Nel Sud, le credenze religiose conservatrici spingono le comunità a negare un’educazione sessuale esauriente e incoraggiano i giovani ad astenersi dal sesso fino al matrimonio», indica a swissinfo.ch.

I matrimoni riparatori sono ancora piuttosto comuni nel Sud, poiché molti sono convinti che la contraccezione e l’aborto costituiscano peccato.

«Le giovani che hanno rapporti sessuali rimangono spesso incinta e il matrimonio è visto come la soluzione. Questa combinazione di credenze religiose conservatrici e di scarso accento sull’educazione ha per conseguenza che molti giovani si sposano e hanno dei figli presto. Senza però avere un background educativo adeguato per sostenersi a vicenda. Ciò è un ricettacolo per l’alto tasso di divorzi», spiega Glass.

Contatta l'autore via Twitter: @SMisicka

swissinfo.ch

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×