Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Galleria del San Gottardo


Un’estate in coda


I primi giorni dell’agosto 2015 entreranno nella storia del tunnel autostradale del San Gottardo per le code registrate al portale sud, in Ticino. Solo nei primi nove giorni del mese, il traffico diretto verso nord è stato bloccato per un totale di 130 ore, l’80% in più rispetto al 2014.

A spiccare dalla statistica fornita da ViaSuisse non è solo il dato relativo ad agosto. A risultare anomala è tutta l’estate di quest’anno. Dal 1° luglio si sono registrati solo tre giorni senza il blocco del traffico ad Airolo. In seguito un serpentone (più o meno lungo) c’è sempre stato per un totale di 33 giorni consecutivi.

La giornata più calda di quest'estate, finora, è stata quella di sabato 8 agosto, quando la colonna provocata dal controesodo è stata costante per oltre 20 ore. La statistica ufficiale dice che ha raggiunto una lunghezza massima di 8 chilometri. Ma si tratta di un’indicazione falsata dal fatto che il traffico viene “dosato” alla Biaschina, alcuni chilometri prima del Gottardo, generando così due colonne che ufficialmente risultano distinte. Chi ha cercato di varcare le Alpi ha dovuto così affrontare 16 chilometri di imbottigliamento nella valle Leventina.

Quella del San Gottardo è una galleria a traffico bidirezionale con sole due corsie. Nel febbraio 2016, il popolo svizzero si esprimerà sul raddoppio del tunnel votato dal parlamento.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (Quotidiano RSI dell'11.08.2015)

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×