SWI swissinfo.ch è l'unità internazionale della Società svizzera di radiotelevisione (SSR) che offre servizi giornalistici multimediali indipendenti sulla Svizzera. Con le sue dieci lingue, SWI swissinfo.ch raggiunge potenzialmente circa il 75% della popolazione mondiale.

  1. Cos'è SWI swissinfo.ch
  2. Organi direttivi e redazionali
  3. Principi del giornalismo - responsabilità
  4. Correzioni
  5. Vigilanza esterna
  6. Organico, benessere del personale, diversità
  7. Dieci lingue, tre ruoli
  8. Svizzere e svizzeri all'estero
  9. Partnership


1.      Cos'è SWI swissinfo.ch

SWI swissinfo.ch è un servizio online d'informazione giornalistica, fondato nel 1999. È il successore di Radio Svizzera Internazionale (RSI), che aveva iniziato le trasmissioni nel 1935 come Servizio Svizzero delle Onde Corte (SOC). Durante la Seconda guerra mondiale, per circa 200'000 svizzeri all'estero era spesso l'unico collegamento con la loro patria. Nel corso della guerra e di gran parte del XX secolo, l'emittente radiofonica a onde corte ha inoltre contribuito a far conoscere la neutralità della Svizzera e le posizioni democratiche del Paese.

Nell'ambito del suo mandato di servizio pubblico, SWI swissinfo.ch diffonde informazioni giornalistiche indipendenti sulla politica, l'economia, la scienza, la cultura e la società svizzere. Pubblica inoltre notizie e approfondimenti che hanno particolare rilevanza per i cittadini svizzeri all'estero, per mantenere il contatto con loro e aiutarli nell'esercizio dei loro diritti politici in Svizzera.

Un'attenzione particolare è rivolta al sistema nazionale di democrazia diretta, alla politica estera svizzera, alla ricerca d'avanguardia, alle società multinazionali e agli sviluppi della Ginevra internazionale. I contenuti giornalistici sono contestualizzati in modo da garantire che siano comprensibili oltre i confini elvetici. Una parte significativa della copertura editoriale è costituita anche dall'analisi di importanti eventi internazionali.

Rapporto annuale 2019

Doveri – Legge sulla radio e la televisione e Concessione SSR

SWI swissinfo.ch deve rispettare le disposizioni della Legge federale sulla radiotelevisione (LRTV) e della Concessione della SSR. Perciò, i suoi contenuti editoriali devono rispecchiare la diversità di opinioni e di culture ed essere indipendenti da qualsiasi interesse politico o economico.

La SSR non è un ente statale, ma un'associazione, composta di cinque unità aziendali: quattro che rappresentano le regioni linguistiche della Svizzera e SWI swissinfo.ch che ha carattere internazionale. Complessivamente la SSR conta oltre 23'000 soci.

Finanziamento

La SSR è finanziata in gran parte con i proventi del canone radiotelevisivo, che deve essere pagato da tutte le economie domestiche e le aziende svizzere. Il finanziamento di SWI swissinfo.ch è ripartito in due parti uguali tra la SSR e la Confederazione, il cui contributo è gestito dall'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM).

Mandato internazionale

SWI swissinfo.ch è uno dei quattro canali d'informazione e di radiodiffusione con il mandato di fornire un servizio per il pubblico estero. Gli altri tre sono: tvsvizzera.it, TV5 Monde e 3Sat.


2.      Dirigenza

Larissa M. Bieler
Direttrice e caporedattrice
larissa.bieler[at]swissinfo.ch 

Peter Zschaler 
Direttore Finanze
peter.zschaler[at]swissinfo.ch 

Hubert Zumwald
Responsabile Tecnologia dell'informazione
Hubert.zumwald[at]swissinfo.ch 

Maryline Cerf
Responsabile Risorse umane
maryline.cerf[at]swissinfo.ch 

Reto Gysi von Wartburg
Vice caporedattore
reto.gysi[at]swissinfo.ch 

Dale Bechtel
Redattore esecutivo Sviluppi formati
dale.bechtel[at]swissinfo.ch 

Patrick Böhler
Redattore esecutivo Pubblico e Innovazione
patrick.boehler[at]swissinfo.ch 

Jo Fahy
Responsabile Redazione multimedia
jo.fahy[at]swissinfo.ch 

Veronica De Vore
Responsabile Redazione inglese
veronica.devore[at]swissinfo.ch 

Balz Rigendinger
Responsabile Redazione svizzera
balz.rigendinger[at]swissinfo.ch 


3.      Principi del giornalismo - responsabilità

Oggettività

Nella selezione delle fonti si tiene conto di tutte le voci rilevanti, per consentire al pubblico di esprimere un'opinione informata. L'insieme dei contenuti su un determinato tema deve essere equilibrato. I requisiti legali di oggettività, diversità di opinioni e trasparenza richiedono particolare diligenza quando si tratta di votazioni popolari su referendum o iniziative.

Trasparenza

SWI swissinfo.ch divulga le sue fonti e fornisce il nome e il cognome delle persone contattate, nonché i loro interessi personali, se pertinenti. Eventuali motivi di anonimato devono essere giustificati, altrimenti la fonte non è utilizzata. I giornalisti non possono utilizzare direttamente le fonti se non ne conoscono l'identità. Eventuali interessi personali del giornalista sono resi noti all'interno dell'articolo.

Di norma, la pubblicazione di notizie richiede la conferma da parte di due fonti indipendenti l'una dall'altra, oppure la fonte originale dell'informazione viene citata nell'articolo. In ogni caso la credibilità delle fonti e delle informazioni deve essere verificabile. Il giornalista deve identificarsi come tale quando comunica con le potenziali fonti. Conformemente alle norme sulla protezione dei dati, una conversazione può essere registrata solo se l'altra persona dà il proprio consenso.

Pertinenza

La redazione di SWI swissinfo.ch applica le regole della "Dichiarazione dei doveri e dei diritti del giornalista" e le relative "Direttive" del Consiglio svizzero della stampa, che stabiliscono le responsabilità in materia di veridicità, trasparenza, competenza, verifica, pertinenza, equità e imparzialità. Questi valori valgono anche per le informazioni diffuse sui social media, sia sulle piattaforme ufficiali di SWI swissinfo.ch, sia sulle pagine private dei giornalisti e sui feed.

Parità di genere

Che si tratti di testi, audio o video, SWI swissinfo.ch presta particolare attenzione a garantire una pari rappresentanza di donne e uomini, in tutti i campi.

(Potete leggere le nostre direttive e i nostri principi editoriali completi in tedesco o in inglese.)


4.      Correzioni

Gli errori devono essere corretti immediatamente. Le rettifiche di contenuto sono eseguite e segnalate all'interno dell'articolo. Le correzioni di errori di ortografia, di battitura, ecc. sono effettuate direttamente, senza essere segnalate in una nota all'interno dell'articolo. Quando gli utenti segnalano errori a SWI swissinfo.ch – per posta, nella sezione commenti o sulle reti sociali – la redazione deve reagire in modo rapido, trasparente e oggettivo.

La dirigenza redazionale può chiedere un parere legale se riceve richieste di ritiro o di cancellazione di contenuti da parte del pubblico.

Contattate la nostra redazione: italian[at]swissinfo.ch


5.      Vigilanza esterna

a.      Comitato SWI swissinfo.ch 

Il Comitato coordina diversi dossier per conto del Consiglio di amministrazione della SSR e formula delle raccomandazioni.

Il Comitato si occupa di elaborare il mandato di prestazioni con la Confederazione di formulare proposte di emendamento. In collaborazione con il direttore generale della SSR, formula delle raccomandazioni in occasione della scelta di una nuova direttrice o di un nuovo direttore e può proporre un trasferimento della sede di SWI swissinfo.ch.

Tra i suoi compiti figurano l'approvazione del rapporto annuale sulla qualità e il servizio pubblico destinato alla SSR e la definizione dell'offerta. Inoltre, il comitato assegna le risorse conformemente a tale offerta e agli stanziamenti decisi dal Consiglio di amministrazione della SSR. Infine, elegge i membri del Consiglio del pubblico.

Membri:

Alice Šáchová-Kleisli (presidente)

Sabine Süsstrunk

Vincent Augustin

b.       Consiglio del pubblico 

Conformemente allo Statuto di SWI swissinfo.ch il Consiglio del pubblico garantisce uno stretto contatto fra i responsabili editoriali e il pubblico.

Offre consulenza ai responsabili in tutte le questioni concernenti l'offerta e li supporta con constatazioni, proposte e suggerimenti. Il Consiglio del pubblico valuta inoltre regolarmente lo sviluppo, l’organizzazione e il buon andamento del mandato internazionale con particolare attenzione a qualità, rilevanza, pluralità e unicità.

  • Urs Ziswiler (presidente)
    Ex ambasciatore svizzero
    Madrelingua: tedesco
  • Diccon Bewes (vicepresidente)
    Autore
    Madrelingua: inglese
  • Marina Karlin
    Direttrice della rivista “Russian Switzerland”
    Editrice e giornalista
    Madrelingua: russo
  • Chok Woo
    Ingegnere e imprenditore
    Madrelingua: cinese
  • Cinzia Dal Zotto
    Professoressa all'università di Neuchâtel
    Madrelingua: italiano

c.       Organo di mediazione

L'organo di mediazione interviene quale intermediario tra il pubblico e le persone e istituzioni oggetto di una copertura mediatica da un lato, e le redazioni di SWI swissinfo.ch dall'altro.

Questo organo si occupa della trattazione dei reclami relativi a contenuti redazionali che violano i principi definiti negli articoli 4 e 6 della Legge federale sulla radiotelevisione. L'organo di mediazione esamina il caso e funge da mediatore tra le parti.

Chiunque può presentare un reclamo sui contenuti redazionali pubblicati da swissinfo.ch al competente organo di mediazione. Il testo deve essere inoltrato per iscritto con una breve motivazione.

Contatto e ulteriori informazioni:
(foto) Sylvia Egli von Matt, mediatrice
swissinfo-ombudsstelle[at]bluewin.ch 


6.      Organico, benessere del personale, diversità

Organico

Nel 2019, le donne rappresentavano il 43% dei circa 6'000 dipendenti della SSR. A livello dirigenziale, la proporzione femminile era del 30%. Quest'ultima quota corrisponde all'obiettivo che la SSR nel 2014 si era prefissata di raggiungere entro il 2020. A SWI swissinfo.ch le donne rappresentano il 40% della dirigenza e circa il 40% dei capi redazionali; più della metà (il 57%) del personale della SSR lavora a tempo parziale (quadri: 17%). Per aumentare questa proporzione, la SSR incoraggia i contratti a tempo parziale nelle nuove nomine di quadri dirigenti.

Salari

Dal 2013 la SSR partecipa al "Dialogo sulla parità salariale" con la Confederazione. Nel 2019, in media, gli stipendi delle donne erano inferiori del 2,7% a quelli degli uomini. In collaborazione con il Sindacato svizzero dei massmedia (SSM), la SSR adotta misure per colmare il divario.

Formazione e perfezionamento

Ogni anno la SSR assume una cinquantina di stagisti nell'ambito di un programma di formazione sul posto di lavoro della durata di 12-24 mesi. Inoltre, offre programmi di breve durata – da uno a sei mesi –ad altri 200 giovani professionisti. La SSR finanzia anche corsi di giornalismo presso istituti della Svizzera tedesca (MAZ) e francese (AJM e CFJM) e partecipa all'organizzazione del Corso di giornalismo della Svizzera italiana. Come la SSR, SWI swissinfo.ch offre corsi di formazione e di perfezionamento professionale mirati e programmi di scambio per lo sviluppo continuo del personale e l'avanzamento di carriera dei dipendenti.

Benessere del personale

La SSR, compresa SWI swissinfo.ch, sostiene e promuove il lavoro mobile, flessibile, non legato a un luogo specifico. Le donne hanno diritto a 16 settimane di congedo di maternità e gli uomini a 2 settimane di congedo di paternità. In generale, i dipendenti possono richiedere contributi per la custodia dei figli. Grazie a una gestione professionale della salute sul lavoro, propone al personale un'ampia gamma di attività e servizi offerti, in parte sviluppati in collaborazione con commissioni sanitarie regionali e i club sportivi.

Diversità

Nel 2019 la SSR ha creato una Commissione per la diversità, con la partecipazione attiva di SWI swissinfo.ch. I membri della Commissione sono stati incaricati di elaborare una politica globale che tenga conto di molti fattori – tra cui il genere, l'etnia e l'età –, utilizzando standard nazionali o internazionali quali punti di riferimento.


7.      Dieci lingue, tre ruoli

Le lingue nazionali, tedesco, francese e italiano, sono raggruppate in una sola unità: la redazione "Svizzera", il cui ruolo è quello di fornire una copertura editoriale competente della politica nazionale e delle questioni sociali. Il team di giornalisti della redazione inglese si concentra su articoli che evidenziano il ruolo della Svizzera nel mondo, sia come piazza finanziaria, sia come protagonista di rilievo nel settore farmaceutico e in quello delle materie prime, sia per il suo sistema di formazione duale. Il servizio inglese produce pure quotidianamente brevi notizie di attualità.

Le redazioni spagnola, portoghese, russa, araba, cinese e giapponese, selezionano i servizi prodotti dalle redazioni svizzera o inglese che sono più rilevanti per le regioni a cui esse si rivolgono e li adattano contestualizzandoli in modo da renderli comprensibili nei Paesi a cui sono destinati. Inoltre, producono servizi riguardanti le relazioni tra la Svizzera e i Paesi o le persone delle loro regioni linguistiche.


8.  Svizzere e svizzeri all'estero

L'offerta mediatica di SWI swissinfo.ch mira anche a consolidare il legame tra le svizzere e gli svizzeri all'estero e la loro patria. Storicamente, SWI swissinfo.ch – dapprima Servizio svizzero delle onde corte, poi Radio Svizzera Internazionale – è sempre stata strettamente legata all'Organizzazione degli svizzeri all'estero (OSE). Entrambe si impegnano a fornire un servizio per gli Svizzeri all'estero. Oltre alla sua regolare copertura editoriale, SWI swissinfo.ch fornisce quotidianamente notizie e informazioni su misura per gli svizzeri all'estero tramite l'app interattiva SWI Plus (iOS, Android). Nel 2018, gli svizzeri residenti all'estero erano oltre 760'000, di cui 140'000 iscritti nel catalogo elettorale, per poter votare.


9.      Partnership

State cercando un partner idoneo che si occupi per voi del lavoro mediatico? Siete in procinto di organizzare una conferenza, una manifestazione o una tavola rotonda su un argomento che suscita interesse anche al di là dei confini nazionali e cercate un canale mediatico che veicoli questi contenuti? Presentateci il vostro progetto!

Dalla copertura giornalistica in varie lingue sino allo stand sul posto, le varianti sono molte. Siamo certi che unendo le forze sapremo trovare la soluzione ideale. Contattateci in tutta semplicità per e-mail. Saremo lieti di darvi una mano!

Di seguito alcuni degli attuali partner:

Organizzazione degli Svizzeri all’estero

educationsuisse

True Story Award  (Festival di reportage)

Svizzera Turismo

Centro per la democrazia di Aarau         

Crypto Valley

Museo nazionale svizzero di Zurigo

easyvote

 

Partner radiofonici pubblici internazionali:

Radio Canada International

Radio Romania International

Radio Prague International

Polskie Radio

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo