Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Concorso mondiale dei mestieri: svizzeri pluripremiati

I due vincitori svizzeri nella categoria «meccatronica»: Ciril Stefanini e Adrian Trachsel.

(Keystone)

I professionisti svizzeri sono tra i migliori a livello planetario: ai mondiali giapponesi, i giovani elvetici hanno conquistato 17 medaglie, di cui cinque d'oro, e 18 diplomi.

La delegazione rossocrociata, giunta venerdì all'aeroporto di Zurigo, è stata accolta dalla ministra dell'economia Doris Leuthard, che ha espresso le proprie congratulazioni.

Ai 39esimi Campionati mondiali dei mestieri (CCM) tenutisi a Shizuoka, in Giappone, la Svizzera ha vinto ben 17 medaglie – di cui cinque d'oro – ottenendo così il miglior risultato tra i paesi europei.

Venerdì pomeriggio, la delegazione rossocrociata, di ritorno dalla competizione, è stata accolta all'aeroporto di Zurigo da famigliari, amici e dalla ministra dell'economia Doris Leuthard, che si è congratulata con il gruppo.

In particolare, è stato evidenziato come le eccellenti prestazioni a livello internazionale costituiscano un notevole biglietto da visita per il sistema svizzero di formazione professionale.

Ancora sul podio

I giovani professionisti hanno gareggiato con oltre 800 partecipanti provenienti da 46 paesi; in palio c'erano medaglie per una quarantina di mestieri. La squadra svizzera si è aggiudicata 17 medaglie: 5 d'oro, 7 d'argento e 5 di bronzo, nonché 18 diplomi.

L'oro è stato vinto nelle categorie: lattoniere, estetista, piastrellista e meccatronica (team). Complessivamente, i rossocrociati si sono classificati in terza posizione, alle spalle di Corea del Sud e Brasile. Tale piazzamento conferma l'ottimo risultato dell'anno scorso a Helsinki, quando la Svizzera era giunta al primo posto, conquistando 18 medaglie.

Mezzo milione di franchi

La partecipazione al CMM è possibile anche grazie al contributo degli sponsor, che versano circa 160'000 franchi.

Il resto del finanziamento proviene dalle associazioni professionali, dai cantoni, da un'associazione di promozione e dalla Confederazione. Complessivamente, l'importo finale ammonta a mezzo milione di franchi.

Interesse sempre maggiore

Istituito nel 1953, il CMM si tiene ogni due anni. Inizialmente la manifestazione non suscitava grande interesse: nel 1977, per esempio, alla competizione avevano partecipato soltanto 293 candidati in rappresentanza di 17 nazioni.

Da una ventina d'anni, però, anche grazie agli sforzi dell'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia e di Swisscompetence – l'organizzazione che rappresenta la Svizzera ai campionati –, il concorso ha raggiunto una maggiore visibilità.

Diversi partecipanti vittoriosi in occasione delle scorse edizioni hanno inoltre sottolineato di aver ricevuto interessanti offerte professionali anche grazie ai riconoscimenti ottenuti.

swissinfo e agenzie

CONCORSO MONDIALE DEI MESTIERI

La 39esima edizione della «WorldSkills Competition» (Concorso mondiale dei mestieri, CMM) ha avuto luogo dal 14 al 21 in Giappone.

Complessivamente, alla manifestazione hanno partecipato 2'472 persone (compresi giudici, ufficiali di gara, osservatori, interpreti), provenienti da 46 paesi o regioni. I candidati erano oltre 820, che si sono confrontati in una quarantina di categorie-mestieri.

Per la prima volta, il CMM si è tenuto parallelamente alla settima edizione di «Abilympics», manifestazione analoga per i portatori di handicap.

Le prossime edizioni si svolgeranno a Calgary (2009) e a Londra (2011).

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza