Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Didier Cuche intoccabile a Kitzbühel

Per Didier Cuche, il weekend di Kitzbühel è stato il più bello della carriera

(Keystone)

Dopo essersi imposto la vigilia in supergigante, lo sciatore svizzero ha trionfato sabato anche in discesa. In campo femminile nuovo podio per Nadja Kamer, terza nella discesa di Cortina d'Ampezzo.

"Non sarà facile battere Didier Cuche in discesa". La previsione dell'austriaco Michael Walchofer, secondo nel super-G di venerdì, si è rivelata esatta.

Ancora una volta, lo sciatore neocastellano di 35 anni ha saputo interpretare alla perfezione la mitica Streif, che sta allo sci come il Gran Premio di Monaco sta alla Formula . Sulla pista austriaca, Cuche dodici anni fa era salito per la prima volta su un podio di una gara di Coppa del mondo, conquistando una discesa sprint. Nel 2008, si era poi imposto sulla "vera" Streif.

Contrariamente al super-G di venerdì, quando aveva fatto la differenza sul finale, questa volta l'elvetico è riuscito a fare la corsa in testa praticamente sin dalle prime porte.

"Credo che sia il più bel weekend della mia carriera. Riuscire a realizzare una doppietta è qualcosa di incredibile. Finora solo Eberharter (nel 2002) e Maier (nel 2001) ci erano riusciti. Sono veramente molto fiero e mi scuso con l'Austria", ha affermato con un gran sorriso sulle labbra il vincitore.

Tredicesima vittoria

Alle sue spalle – a 28 centesimi – ha chiuso il sorprendente sloveno Andrej Sporn, mentre l'italiano Werner Heel (a 39 centesimi) è salito sul gradino più basso del podio.

L'altro svizzero Didier Défago, vincitore nel 2009, ha dal canto suo dovuto accontentarsi dell'ottavo posto, mentre Carlo Janka, che una settimana fa aveva trionfato al Lauberhorn, ha concluso in undicesima posizione.

Siglando la 13esima vittoria della sua carriera (la quarta in stagione), Didier Cuche ha confermato di essere ritornato al top della forma, cinque settimane dopo essersi rotto una costola a Val d'Isère.

Di buon augurio a poco più di due settimane dall'inizio dei Giochi olimpici di Vancouver, dove Cuche cercherà di conquistare dopo 12 anni un'altra medaglia (vinse l'argento in super-G nel 1998 a Nagano).

Nadja Kamer terza

Le sciatrici rossocrociate, dal canto loro, sono riuscite ancora una volta a fornire una buona prestazione d'assieme nella discesa libera in programma a Cortina d'Ampezzo.

Nadja Kamer, già seconda 15 giorni fa a Ennstal, in Austria, è riuscita ancora una volta a salire sul podio ex aequo con la svedese Anja Pärson, concludendo alle spalle dell'intoccabile Lindsey Vonn (quinto successo consecutivo in discesa) e dell'austriaca Maria Riesch.

Fabienne Suter, quinta, ha mancato per un soffio il podio, terminando a soli due centesimi dalla sua connazionale. Tra le prime 15 figurano altre tre rossocrociate: Fränzi Aufdenblatten (7) Martina Schild (13) e Nadia Styger (15).

swissinfo.ch e agenzie

Ordine d'arrivo

1. Didier Cuche (Sui) 1'53''74
2. Andrej Sporn (Slo) a 0''28
3. Werner Heel (Ita) a 0''39
4. Mario Scheiber (Aut) a 0''51
5. Aksel Lund Svindal (Nor) a 0''68
6. Hans Grugger (Aut) a 0''75
7. Ivica Kostelic (Cro) a 0''97
8. Didier Défago (Sui) a 1''08
9. Bode Miller (Usa) a 1''16
10.Natko Zrncic-Dim (Cro) a 1"23
11. Carlo Janka (Sui) a 1''25

Fine della finestrella

Generale di Coppa del mondo

1. Carlo Janka (Sui) 793 punti
2. Benjamin Raich (Aut) 743
3. Didier Cuche (Sui) 726
4. Aksel Lund Svindal (Nor) 587
5. Michael Walchhofer (Aut) 493
6. Didier Défago (Sui) 453
7. Ivica Kostelic (Cro) 429
8. Ted Ligety (Usa) 401
9. Bode Miller (Usa) 361
10. Manuel Osborne-Paradis (Can) 359

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.