Navigation

Skiplink navigation

Fastweb, via libera all'Opa di Swisscom

La Consob – l'autorità italiana di sorveglianza della borsa – ha approvato l'offerta pubblica d'acquisto (Opa) di Swisscom su Fastweb per assumerne il controllo completo. Lo ha reso noto mercoledì l'ex regia federale, confermando di essere disposta a pagare 18 euro per azione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 ottobre 2010 - 11:40
swissinfo.ch e agenzie

Swisscom, che al momento detiene l'82% del capitale di Fastweb, ricorda che il 20 settembre ha depositato presso la Consob il documento relativo all'offerta pubblica di acquisto delle 14.246.154 azioni Fastweb non ancora in suo possesso. L'esborso sarà pari a circa 256 milioni di euro e «verrà finanziato tramite le disponibilità liquide e le linee di credito del gruppo facente capo a Swisscom». L'Opa partirà il prossimo 11 ottobre e si concluderà il 12 novembre.

L’operazione del gruppo elvetico è stata voluta per avere maggiore flessibilità strategica e operativa su Fastweb, la seconda compagnia telefonica italiana con un portafoglio clienti di 1,69 milioni per servizi di banda larga.

Swisscom dispone anche del sostegno del consiglio di amministrazione di Fastweb che giudica equo il prezzo proposto e raccomanda agli azionisti di accettare l'offerta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo