Il centro islamico a Berna non si farà

Sull'area edificabile in primo piano, davanti allo stadio del Wankdorf, sorgerà un centro ospedaliero wankdorf.info

La città di Berna ritiene impossibile la costruzione di un centro islamico nei pressi del Wankdorf. Le disposizioni sull'uso dell'area non permettono un tale progetto, ha fatto sapere venerdì.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2007 - 18:39

La superficie edificabile è riservata in buona parte per un nuovo centro ospedaliero regionale. Per questo motivo non verrà dato seguito alla richiesta non vincolante delle associazioni musulmane bernesi.

Il piano di utilizzazione cittadino del polo di sviluppo del Wankdorf prevede che il 45% della superficie in questione venga destinato a servizi di pubblica utilità, in particolare alla formazione, all'amministrazione e alla sanità. Il 35% è adibito a uffici, il 15% a offerte commerciali, gastronomiche e d'intrattenimento e il 5% opzionale ad abitazioni.

Al posto del Centro islamico il municipio di Berna vuole adibire l'area nel Wankdorf a centro ospedaliero regionale della Spitalnetz AG e, di conseguenza, ha commissionato uno studio di fattibilità.

Per questo motivo non verrà dato seguito alla richiesta dell'organizzazione mantello delle associazioni musulmane bernesi. Essa intendeva costruire un centro comprendente un museo dell'Islam, una moschea, un centro congressi, uffici e un hotel a quattro stelle..

Farhad Afshar, il promotore di questa iniziativa, che voleva stimolare un dialogo differenziato sull'Islam, non ha voluto commentare la decisione e aspetta di ricevere le motivazioni del governo cittadino.

La municipale bernese Barbara Hayoz, responsabile delle costruzioni, ha sottolineato di non vedere per il momento alcun altro sito possibile a Berna capace di accogliere un simile centro. Hayoz ha ricordato che la municipalità sostiene il dialogo interculturale, come dimostra il permesso di costruzione concesso al progetto di «Casa delle religioni».

swissinfo e agenzie

In breve

Il progetto di centro islamico prevedeva di realizzare su una superficie di 23'000 metri quadrati un museo sull'Islam, una moschea, un centro dei congressi, uffici e un albergo a quattro stelle.

I costi complessivi avrebbero raggiunto i 60-80 milioni di franchi.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo