Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Glarona non concede il voto agli stranieri

In occasione del tradizionale voto per levata di mano, la Landsgemeinde, i cittadini del canton Glarona hanno respinto la proposta di concedere il diritto di voto agli stranieri.

L'idea di permettere agli stranieri che vivono, lavorano e pagano le imposte nel canton Glarona di esprimersi alle urne su temi comunali e cantonali, era stata formulata da un gruppo di 80 cittadini.

Una proposta respinta da governo e parlamento, per i quali il diritto di voto e di eleggibilità degli stranieri va conferito alla fine, e non all'inizio, del processo di integrazione.

In Svizzera soltanto due cantoni, Neuchâtel e Giura, hanno introdotto il diritto voto per gli stranieri a livello comunale e cantonale. In altri cantoni, gli stranieri possono esprimersi soltanto su temi comunali.

Oltre a bocciare la proposta sugli stranieri, gli aventi diritto glaronesi hanno pure respinto il progetto dei giovani socialisti di rendere gratuito l'utilizzo dei mezzi pubblici.

La Landsgemeinde - letteralmente l'assemblea della comunità - è una delle forme più semplici e più antiche della democrazia diretta svizzera.

Una volta all'anno, tutti gli aventi diritto di voto di un cantone si riuniscono per l'elezione del governo (ad Appenzello interno), per l'approvazione di modifiche costituzionali e legislative, nonché per stabilire l'aliquota fiscale (Appenzello interno e Glarona).

swissinfo.ch e agenzie


Link

×