Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La popolazione straniera continua ad aumentare

Nel 2009 la popolazione residente di origine straniera è aumentata di 38'700 persone (+2,2%) rispetto all'anno precedente, ha indicato giovedì l'Ufficio federale di statistica.

In Svizzera vivono 1'802'300 stranieri, pari al 22,9% della popolazione. I due terzi di loro sono originari di un paese dell'Unione europea o dell'Associazione europea di libero scambio. La Svizzera si distingue dalla maggior parte dei paesi di Europa occidentale, che accolgono una maggioranza di cittadini dell'Europa orientale, della Turchia e di paesi non europei, osserva l'Ufficio federale di statistica.

Gli italiani sono ancora la comunità più importante, con 293'000 (-1'000) persone, seguiti dai tedeschi (265'000, +15'000).

Oltre un quinto degli stranieri (20,7%) sono nati in Svizzera e appartengono alla seconda o addirittura alla terza generazione. Nel 2009, 43'400 persone hanno acquisito la cittadinanza svizzera, il 2,1% in meno rispetto all'anno precedente. Se paragonato al resto dell'Europa, il tasso di naturalizzazione rimane basso. Secondo l'Ufficio di statistica, circa 858'000 stranieri avrebbero tutti i requisiti necessari per chiedere la cittadinanza elvetica.

In ambito lavorativo, più di una persona attiva su quattro non ha un passaporto svizzero. La parte degli stranieri nella popolazione attiva è passata dal 25,3 al 27,7%. Da notare inoltre che i lavoratori stranieri sono generalmente più giovani: nel 2009 il 56% aveva meno di 40 anni, percentuale che sale al 48% tra gli svizzeri. Tra le donne, il 39% di loro lavora, mentre tra quelle di origine svizzera il tasso è del 48%.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×