Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Soggiorni in ospedale: più brevi, ma più cari

I pazienti trascorrono sempre meno tempo in ospedale

(Keystone)

In quattro anni la durata media delle degenze ospedaliere in Svizzera è scesa a 11,7 giorni. È quanto emerge dalla statistica 2005 dell'Ufficio federale di statistica.

Nello stesso tempo i costi ospedalieri sono aumentati di quasi 3 miliardi a 17 miliardi di franchi. Il costo medio di un giorno di cura è cresciuto di un quinto.

La durata media delle degenze ospedaliere in Svizzera fra il 2001 e il 2005 è diminuita di un giorno (-7,6%) scendendo a 11,7 giorni. Nello stesso periodo il costo medio di un giorno di cura è invece cresciuto del 19%.

Secondo i dati sugli stabilimenti sanitari pubblicati lunedì dall'Ufficio federale di statistica (UST), i ricoveri nel 2005 sono stati 1,4 milioni.

Per l'UST il rincaro è probabilmente da ricondurre ad un'intensificazione dei trattamenti. In totale i costi ospedalieri sono aumentati del 18,3% dal 2001, raggiungendo i 17,2 miliardi di franchi.

Forte aumento dei costi per trattamenti acuti

L'UST precisa che i costi e la loro evoluzione variano fortemente a seconda dei tipi e delle dimensioni degli stabilimenti.

Nel 2005 un giorno di cura negli ospedali per trattamenti acuti costava in media 1330 franchi, pari a un aumento medio annuo del 4,1%, contro i 617 franchi (aumento annuo medio dal 2001: 2,8%) di cliniche psichiatriche, geriatriche o altri stabilimenti specializzati.

All'interno della categoria dei trattamenti acuti, il costo medio giornaliero negli stabilimenti più piccoli destinati all'assistenza di base era di 852 franchi, negli ospedali universitari di 2142 franchi.

Principali cause dei ricoveri

Le affezioni del sistema osteo-muscolare (156'000 casi) figuravano al primo posto delle cause dei ricoveri stazionari e semistazionari nel 2005, seguite dagli infortuni (149'000 casi).

Questi ultimi erano le cause principali dei ricoveri tra bambini, adolescenti (fratture del braccio, traumi e lesioni cerebrali con commozioni cerebrali) e le donne sopra gli 85 anni (frattura di femore).

In terza posizione tra le cause di ricovero c'erano i disturbi del sistema cardiocircolatorio (circa 138'000 casi). I due terzi di questi pazienti avevano più di 60 anni.

Rallenta la crescita degli istituti per disabili

Gli stabilimenti sanitari non ospedalieri nel 2005 hanno accolto 109'350 pazienti, di cui i due terzi risiedevano in case per anziani e persone bisognose di cure. L'UST rileva che per la prima volta, nel 2005, la crescita degli ospiti negli istituti per disabili o persone affette da dipendenze è rallentata.

I costi di assistenza negli stabilimenti sanitari non ospedalieri hanno raggiunto i 10,1 miliardi di franchi nel 2005, pari a una progressione annua media del 4,1% dal 2001.

swissinfo e agenzie

In breve

Nel 2005 gli ospedali elvetici offrivano 125'700 posti di lavoro a tempo pieno.

Nel 2001 erano 116'549. L'aumento è stato dunque del 7,9%.

Tra gli ospedali per trattamenti acuti sono stati soprattutto gli stabilimenti centrali (ospedali universitari e altre grandi strutture ospedaliere centrali) ad incrementare l'organico (+16% dal 2001), mentre in quelli per le cure di base esso è rimasto invariato.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.