Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swiss Life sempre più solida

Swiss Life ha di che rallegrarsi, il risultato 2004 fa ben sperare per il futuro

(Keystone)

La compagnia d'assicurazioni Swiss Life registra un buon bilancio per il 2004: utili quasi triplicati, volume dei premi che supera i 20 miliardi di franchi.

Rolf Dörig, direttore di Swiss Life, si è mostrato soddisfatto dei risultati ottenuti. L'assicuratore è riuscito a rafforzare la sua posizione anche sul mercato svizzero.

Dopo anni difficili, l'assicuratore zurighese Swiss Life è riuscito a rimettersi in forze e a guadagnare terreno. Il più grande assicuratore vita elvetico era ritornato in zona utili già nel 2003, ma nel 2004 il passo avanti è stato più deciso e i benefici più che raddoppiati.

L'anno scorso, l'utile netto è passato dai 233 milioni del 2003 a 624 milioni di franchi. Per la prima volta nella storia dell'azienda, il volume dei premi assicurativi ha superato i 20 miliardi di franchi (20,3 miliardi), cifra che corrisponde ad un aumento dell'8% delle entrate lorde riferibili ai premi.

Con questi risultati, Swiss Life – ex Rentenanstalt – supera in modo netto le attese degli analisti, che in media prevedevano utili per 534 milioni di franchi e un volume dei premi di 19,5 miliardi.

Terreno recuperato in Svizzera

In Svizzera, Swiss Life è riuscita a riguadagnare parti di mercato. Dopo una perdita di circa il 20% verificatasi nel 2003, l'azienda ha fatto registrare un aumento dei premi dell'8%.

Da un punto di vista operativo, il risultato d'esercizio si attesta a 1,25 miliardi di franchi (2003: 557 milioni). Tutti i segmenti e tutti i mercati hanno contribuito al risultato.

Il risultato finanziario 2004 supera quello dell'anno precedente del 14% e si attesta a 6,7 miliardi di franchi. La rendita degli investimenti nel portafoglio assicurativo è del 6,4% (2003: 4,7%). La quotazione delle azioni è stata innalzata. A fine 2004, si attestava al 5%, mentre nel 2003 era del 2,1%.

Crescita

Il ritorno di Swiss Life da un concetto di prestazioni finanziarie globali alla focalizzazione sul settore delle assicurazioni vita è praticamente giunto al termine. Ora ci si attende una crescita. Secondo Rolf Dörig, capo di Swiss Life, l'azienda dovrebbe crescere almeno dell'1% in più rispetto alla crescita media del mercato. Swiss Life spera inoltre di riuscire ad ottenere una rendita sui capitali propri superiore al 10%.

Una Swiss Life più forte dovrebbe soddisfare anche le esigenze degli azionisti. Dopo tre anni senza distribuzione dei profitti, il 10 maggio, data prevista per l'assemblea generale, il consiglio d'amministrazione proporrà per il 2004 un dividendo di 4 franchi per azione, in forma di rimborso sul valore nominale.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Nel 2004, Swiss Life ha realizzato un utile netto di 624 milioni di franchi (+391 milioni rispetto al 2003)
Volume dei premi assicurativi: 20,3 miliardi di franchi
Prestazioni: 15,2 miliardi di franchi
Utile per azione: 20,5 franchi (2003: 8,83 franchi)

Fine della finestrella

In breve

Swiss Life è la compagnia d'assicurazioni vita più vecchia e grande della Svizzera. La compagnia è nata dall'ex Rentenanstalt, fondata nel 1857.

Nel 2002 Swiss Life ha conosciuto una forte crisi. I dirigenti dell'azienda sono stati costretti a lasciare il loro posto dopo le critiche suscitate dal loro operato.

Rolf Dörig è diventato il nuovo uomo forte di Swiss Life. Sotto la sua direzione, la compagnia è entrata in fase di consolidamento.

Il ridimensionamento di Swiss Life ha portato alla cancellazione di 2000 posti di lavoro. Attualmente, la compagnia conta 9419 impieghi.

Fine della finestrella


Link

×