Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Plurilinguismo elvetico


L'italianità della Svizzera non deve diventare virtuale


Il Festival internazionale del film di Locarno è un simbolo non solo di cinematografia, ma anche di scambi culturali. Il governo cantonale ticinese ha perciò approfittato di questo appuntamento per sensibilizzare sulla necessità di tutelare e promuovere la lingua e la cultura italiane in Svizzera.

Specialisti, membri di governi cantonali e politici hanno dato vita ieri a un evento a margine del Festival di Locarno, nel quale sono state manifestate preoccupazioni per la perdita di terreno che sta accusando l'italianità in Svizzera e sulla necessità di agire per invertire questa tendenza verso un impoverimento del plurilinguismo elvetico.

L'incontro di Locarno si è aggiunto alle numerose iniziative promosse dal Forum per l'italiano in Svizzera e dalla Radiotelevisione svizzera RSI a difesa del plurilinguismo. Tra queste è stato ricordato il progetto #italiando, in collaborazione con il Dipartimento educazione cultura e sport DECS e Percento culturale Migros, che permette ai giovani del resto della Svizzera di praticare sport in Ticino imparando la lingua italiana.

I partecipanti all'appuntamento a margine del Festival del film hanno convenuto che occorre fare di più nell'ambito dell'insegnamento dell'italiano nelle altre regioni linguistiche del Paese.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (Il Quotidiano RSI del 10.08.16)

×