Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Protagonisti della democrazia La cancelliera che parla con i giovani

​​​​​​​Anja Wyden Guelpa viene considerata una delle menti più attive e innovative per la promozione della democrazia della Svizzera. Alla fine di maggio lascerà la carica di cancelliera di Stato del cantone di Ginevra. Chi è la 45enne che ha messo il cuore e l'anima per mostrare ai giovani che la politica riguarda anche loro? 

Nel 2009, Anja Wyden Guelpa è diventata la prima donna ad assumere l’incarico di cancelliera di Stato del cantone di Ginevra. Come originaria dell'Alto Vallese – e quindi di lingua madre tedesca – e con i suoi 36 anni non corrispondeva al profilo tipico di questo incarico, tradizionalmente caratterizzato da innumerevoli riunioni e protocolli asciutti.

Anja Wyden Guelpa

Nata nel 1973 in Vallese, Anja Wyden Guelpa ha studiato scienze politiche a Tubinga, in Germania, e a Ginevra. Ha conseguito un master in pubblica amministrazione. 

In seguito è diventata responsabile di progetto presso la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) e ha lavorato come consulente per l'allora gigante informatico IBM. 

A livello politico, ha assunto diverse attività in rappresentanza del Partito socialista. Nel 2009 è stata la prima donna a diventare cancelliera di Stato del cantone di Ginevra. Dopo due mandati, ha lasciato l'incarico alla fine di aprile 2018.

Fine della finestrella

Ma la giovane donna non si è accontentata di svolgere la sua funzione in modo tradizionale. Voleva parlare con la gente, non dall'alto verso il basso, ma allo stesso livello. E i giovani le stanno particolarmente a cuore. 

Si è quindi impegnata per mostrare ai giovani che anche loro sono toccati da tutto quanto accade nel loro paese, nella loro città, nel loro cantone e nel loro paese. 

Agire invece di lamentarsi 

La politica lascia però indifferenti molti giovani. il 70% degli svizzeri tra i 18 e i 25 anni di età non vota. Non si sentono presi in considerazione e quindi non si interessano alle votazioni. 

È qui che Anja Wyden Guelpa ha deciso di porre l’accento nel suo lavoro: ha avvicinato i cittadini alle istituzioni statali. Dato che non poteva andare con il municipio verso i cittadini, ha deciso di attirarli nell’edificio in cui si riuniscono il governo e il parlamento. 

Così, la sala del Consiglio di Ginevra è diventata il palcoscenico per il programma Institutions 3D, rivolto alle classi scolastiche. Sulle poltrone dei parlamentari ginevrini, allievi di dieci anni interpretano il ruolo svolto dai membri del legislativo: preparano leggi su temi che li concernono, dibattono i testi e li votano.

Tra gli altri progetti realizzati da Anja Wyden Guelpa vi è “La Semaine de la démocratie” (Settimana della democrazia) e “CinéCivic”. 

Quest'ultimo è un concorso di video e poster per giovani tra i 10 e i 25 anni. Non ci sono limiti alla loro creatività, tranne il messaggio implicito che il loro contributo dovrebbe motivare altri giovani a votare. Altri cinque cantoni della Svizzera romanda hanno ripreso a loro volta questo concorso. 

La scintilla iniziale 

Ma da dove proviene questo grande impegno di Wyden Guelpa. Vi è un evento chiave che, in un certo senso, le ha aperto gli occhi? 

Sì, il 7 dicembre 1983, il giorno in cui la maggioranza di destra del parlamento svizzero ha impedito alla rappresentante socialista Lilian Uchtenhagen di diventare la prima donna a far parte del governo svizzero. Al suo posto, è stato eletto in Consiglio federale il collega di partito Otto Stich.

Coscienza politica dei cittadini 

Per Anja Wyden Guelpa è primordiale sviluppare la "citoyenneté", ossia la capacità delle persone di partecipare ai processi democratici come cittadini responsabili, sicuri di sé e informati. La democrazia non è fatta solo di voti ed elezioni. 

Di che cosa è particolarmente felice, quando ora guarda indietro ai suoi nove anni entusiasmanti di cancelliera, in cui è diventata una sorta di "ministra per l'educazione civica” a Ginevra? Le visite dei giovani e dei bambini, il contatto con i più “piccoli cittadini”, risponde Anja Wyden Guelpa.

Ora Anja Wyden Guelpa affronterà nuove sfide professionali. Non c'è bisogno di essere profeta per prevedere che anche questa volta darà il massimo nel suo nuovo lavoro.

Questo articolo fa parte di #DearDemocracyLink esterno, la piattaforma di swissinfo.ch sulla democrazia diretta.

Fine della finestrella


Traduzione di Armando Mombelli

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.