Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

"swiss", in nome della qualità

(swissinfo.ch)

"swiss" è il marchio della nuova compagnia aerea di bandiera elvetica, declinato, oltre che in inglese, nelle quattro lingue nazionali.

Nel presentare il marchio a Basilea, il direttore generale dell'ex-Crossair, André Dosé, ha insistito sull'abbinamento del nuovo marchio con la qualità.

Centinaia di giornalisti, provenienti da tutt'Europa, hanno appreso senza sorprendersi troppo la scelta compiuta dai vertici della società aerea intercontinentale. Il contenuto e la grafica del nuovo marchio erano infatti già stati rivelati nei giorni scorsi. Più interessante s'è rivelato quindi ascoltare le valutazioni che hanno motivato tale scelta e le nuove strategie di vendita ad essa collegate.

Per caratterizzare un servizio perfetto

Il nuovo marchio riflette chiaramente la volontà di puntare esclusivamente sull'immagine della Svizzera. "La nuova compagnia aerea" - ha spiegato Dosé - "è il risultato di un'iniziativa comune della politica, dell'economia e del popolo, unica nella storia svizzera del dopoguerra. Anche nella costituzione della nostra compagnia aerea si farà affidamento su quei valori di qualità che hanno fatto grande il nostro paese".

Perciò, il nuovo marchio riflette il carattere multiculturale e di apertura al mondo della Svizzera; e nella sua scelta si è tenuto conto della capacità di rappresentare l'affidabilità, la cordialità, la sicurezza, l'eleganza e l'innovazione che devono caratterizzare un perfetto servizio. Su questa base" - ha proseguito Dosé - "anche l'integrazione dei collaboratori di Crossair e di Swissair nel nuovo progetto potrà essere portata a termine con successo".

"La compagnia più rispettata al mondo"

La presentazione del nuovo marchio è il primo passo che dà il via alla nuova strategia di vendita. Questa, secondo il vicepresidente e direttore vendita e marketing, Arjen Pen, si baserà esclusivamente sulla qualità: la nuova compagnia non sarà a buon mercato, "ma conveniente, poiché a prezzi alti corrisponderà un alto standard qualitativo". Questa scelta spiega anche l'orientamento che ha guidato Tyler Brûlé, il creatore canadese del nuovo marchio.

"Un marchio è più che un logo" - ha detto Brûlé - "è un atteggiamento dello spirito. Il marchio mostra chi siamo, cosa facciamo, come pensiamo, quali sono le nostre tradizioni e dove vogliamo andare". La fama della qualità svizzera non è basata soltanto su Crossair e Swissair, ma "nel mondo essa è riconosciuta in tutto".

Su questo valore della qualità "ci apprestiamo a costruire l'aviolinea più rispettata del mondo", ha concluso Brûlé. Ed a conferma della volontà di continuare l'immagine tradizionale della qualità svizzera, Dosé ha detto che la nuova compagnia continuerà ad offrire posti e servizi di prima classe, oltre che di 'business' e di 'economy class'.

Un logo declinabile in diverse lingue

Entro il 31 marzo il nuovo logo verrà riportato sui velivoli della nuova compagnia. Naturalmente, tutti porteranno sulla coda la croce bianca svizzera su fondo rosso. Quelli più grandi (Airbus 330) destinati alle rotte intercontinentali, porteranno sui lati il nome 'Swiss' scritto in grande e, a fianco in piccolo, la traduzione in tedesco, francese, italiano e romancio; gli altri velivoli medi e piccoli (MD11, Ebraer, Avro, Airbus e Saab) recheranno il nome grande in una delle lingue nazionali. In tal modo, sia la vocazione intercontinentale della compagnia, sia il carattere multiculturale della Svizzera saranno rappresentati dal marchio.

Per ragioni legali (il solo marchio 'Swiss' non può essere giuridicamente protetto), la compagnia avrà però un altro nome: Swiss Air Lines Lmtd.

Silvano De Pietro


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.