Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Bis di Didier Défago e Dominique Gisin

Dopo il Lauberhorn, Didier Défago ha domato anche la terribile pista di Kitzbühel

(Keystone)

Dopo i successi strappati nelle discese libere dello scorso fine settimana, i due rappresentanti svizzeri hanno dominato gli avversari anche questo sabato: Didier Défago ha conquistato il primo posto a Kitzbühel, in Austria, mentre Dominique Gisin si è imposta a Cortina d'Ampezzo, in Italia.

Nel giro di una settimana, Didier Dégago ha compiuto un'impresa riuscita finora a pochissimi sciatori: vincere nello stesso anno le due più rinomate prove dello sci alpino: la discesa del Lauberhorn, in Svizzera, e poi quella di Kitzbühel, in Austria.

Didier Défago ha superato gli avversari sulla spettacolare pista dell'Hahnenkamm, realizzando il miglior tempo nella velocissima dirittura finale, dove il suo collega di squadra Daniel Albrecht era stato vittima di una terribile caduta negli allenamenti di giovedì scorso.

Dietro allo sciatore vallesano si sono piazzati gli austriaci Michael Walchhofer, a 0,17 secondi, e Klaus Kröll, a 0,29 secondi. Per quanto concerne i colori svizzeri, oltre a Défago ha disputato un'ottima prova anche Didier Cuche, giunto al quarto posto assieme all'americano Bode Miller, con un distacco di 0,50 secondi.

Una lunga attesa

Per il 31 enne Défago, questa consacrazione sulle piste più impegnative della discesa libera giunge ad un'età già piuttosto avanzata, dopo molti anni di attesa. Lo sciatore di Morgins, che aveva debuttato nelle gare di coppa del mondo nel 1996, era riuscito finora a salire raramente sul podio e si era imposto soltanto in un super-G, disputato nel 2002 a Gröden, in Italia.

Con questo successo sulla Streif, Défago permette alla squadra svizzera di conservare il prestigioso trofeo di Kitzbühel. L'anno scorso era stato infatti Didier Cuche a strappare il miglior tempo sulla pista dell'Hahnenkamm.

Dominique Gisin si ripete a Cortina

Appena una settimana dopo aver sorpreso tutti nella discesa di Altenmark-Zauchensese, in Austria, Dominique Gisin si è ripetuta a Cortina d'Ampezzo. La sciatrice elvetica ha staccato il primo posto, superando di 0,15 secondi l'americana Lindey Vonn e di 0,17 secondi la svedese Anja Pärson.

Giunta con un leggero ritardo all'ultimo tempo intermedio, Dominique Gisin è riuscita a fare la differenza nei confronti delle sue più pericolose avversarie nella parte finale della gara.

Tra le sciatrici elvetiche da segnalare inoltre il settimo posto di Nadia Styger e l'undicesmo di Monika Dumermuth. La ticinese Lara Gut non ha potuto mettersi in evidenza questa volta e ha dovuto accontentarsi di un 31esimo rango.

Lunga serie di incidenti

Rivelazione dello sci elvetico nel 2005, Dominique Gisin era stata confrontata nelle ultime stagioni ad una lunga serie di incidenti, che le avevano impedito di emergere più in fretta e di imporsi ai massimi livelli.

Nelle gare di coppa del mondo, la sciatrice svizzera era riuscita a salire per la prima volta sul podio nel gennaio del 2007, conquistando un secondo posto nella discesa di Altenmarkt-Zauchensee. Appena un mese più tardi, però, la ragazza di Engelberg era stata vittima di uno stiramento ai legamenti del ginocchio sinistro, che l'avevano costretta ad una nuova pausa prolungata.

Di ritorno sugli sci alla fine del 2007, Gisin aveva impiegato parecchio tempo prima di ritrovare la sua forma migliore. Per dimostrare nuovamente le sue doti aveva dovuto attendere il dicembre 2008, quando si era classificata decima a Lake Louise.

Svizzeri in forma

Dopo le prestazioni deludenti di Adelboden, all'inizio dell'anno, lo sci elvetico sta dunque rialzando la testa in vista dei Campionati del mondo, in programma in Val d'Isère dal 2 al 15 febbraio. Già durante il fine settimana scorso, i rappresentanti elvetici avevano infatti dimostrato un buon stato di forma e uno spirito vincente.

In campo maschile, oltre al trionfo di Didier Défago nella discesa del Lauberhorn, va infatti ricordato anche il successo del grigionese Carlo Janka nella supercombinata di Wengen. In campo femminile, come detto, Dominique Gisin era salita sul podio più alto nella discesa di Altenmark-Zauchensee, in Austria.

Con i due successi del fine settimana, sale a 9 il numero dei titoli conquistati dagli sciatori svizzeri nel corso di questa stagione.

swissinfo

Discesa di Kitzbühel

1. Didier Défago (CH) 1:56,09

2. Michael Walchhofer (A) a 0,17

3. Klaus Kröll (A) a 0,29

4. Bode Miller (USA) e Didier Cuche (CH) a 0,50

13. Ambrosi Hoffmann (CH) a 1,17

15. Silvan Zurbriggen (CH) a 1,54

19. Carlo Janka (CH) a 1,73

26. Tobias Grünenfelder (CH) a 2,72.

Fine della finestrella

Discesa di Cortina

1. Dominique Gisin (CH) 1:16,98

2. Lindsey Vonn (USA) a 0,15 secondi

3. Anja Pärson (S) a 0,17

4. Tina Maze (SL) a 0,28

5. Maria Riesch (D) 0,31

7. Nadia Styger (CH) a 0,43

11. Monika Dumermuth (CH) a 0,66

19. Fränzi Aufdenblatten (CH)a 1,13

31. Lara Gut (CH) a 1,90.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×