Prospettive svizzere in 10 lingue

La Street Parade infiamma Zurigo

Oltre 800mila appassionati di "techno" e "house" hanno preso parte sabato alla 17esima edizione della Street Parade di Zurigo. Musica, danza e stravaganza hanno contrassegnato anche quest'anno la colossale e rinomata festa, intitolata "Friendship" (amicizia).

Su un percorso di 2,4 chilometri, 27 Love Mobile ¨- nove carri zurighesi e 16 provenienti dal resto della Svizzera, oltre che da Germania, Austria e Italia – sono sfilate dal pomeriggio di sabato sulle strade del lungolago, diffondendo musica e trasportando i ballerini dinnanzi ad un’oceanica folla. Alla Street Parade di Zurigo, diventata ormai la più importante in Europa dopo la rinuncia a quella di Berlino, hanno partecipato quest’anno circa 820mila persone. Il personale medico-sanitario ha dovuto intervenire per portare soccorso ad oltre 600 persone, in seguito a leggere ferite o a malori. La polizia ha tratto in arresto una sessantina di persone, coinvolte in atti di violenza o sospettate di furti e di spaccio di droga.

Con lo slogan di quest’anno la Street Parade ha voluto lanciare un segnale contro la violenza e la sottomissione, proponendo invece una dimostrazione di amore, pace, libertà e tolleranza. Un segnale indirizzato a tutti i partecipanti per evitare che questa edizione diventi l’ultima grande festa techno sulle strade di Zurigo. I responsabili della polizia hanno infatti minacciato di vietare l’evento nei prossimi anni, se dovessero ripetersi gli eccessi di alcol, droghe e violenza degli scorsi anni.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR