Morta la "grande dama" del cinema

Anne Marie Blanc, leggenda del cinema svizzero, nel 2007 Keystone

L'attrice teatrale e cinematografica Anne Marie Blanc è deceduta giovedì al proprio domicilio a Zurigo. In settembre avrebbe compiuto i 90 anni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 febbraio 2009 - 09:56

Nella memoria collettiva elvetica, Anne Marie Blanc resterà impressa come la "piccola Gilberte" di Courgenay che intratteneva i soldati svizzeri al confine con la Francia, ossia il personaggio che interpretò nel famoso film del 1941 e che la rese celebre in tutto il paese e la fece conoscere anche all'estero.

La prima star femminile del cinema svizzero aveva però iniziato la carriera come attrice teatrale. Nonostante i successi sul grande schermo e le offerte di contratti internazionali, Anne Marie Blanc non ha peraltro mai abbandonato il palcoscenico.

Nella sua lunghissima carriera, con l'interpretazione di oltre 200 ruoli per il teatro e una cinquantina per film per il grande e per il piccolo schermo, ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti sia cinematografici sia teatrali. Fra questi ultimi figurano anche l'Anello Hans Reinhart, nel 1989, e la Maschera d'oro di Vicenza, nel 1997.

Sulla figura di Anne Marie Blanc, la giornalista romanda Anne Cuneo ha realizzato un documentario che è stato presentato nel 2001 al Festival internazionale del film di Locarno, in occasione di una mini retrospettiva dedicata all'allora 82enne attrice elvetica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo