Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Due visionari a Parigi

Il Centro culturale svizzero di Parigi avrà due condirettori, i ginevrini Jean-Paul Felley e Olivier Kaeser. Il loro progetto «visionario» ha convinto Pro Helvetia.

La fondazione svizzera per la cultura ha nominato Felley e Kaeser in sostituzione di Michel Ritter, deceduto nel 2007.

A guidare il prestigioso Centre culturel suisse (CCS) saranno dunque due storici dell'arte che da anni lavorano in coppia e che si sono distinti a Ginevra e a livello internazionale per il loro approccio sperimentale nel campo dell'arte moderna.

Il loro «visionario» progetto per il centro parigino di Pro Helvetia è stato scelto fra 55 candidature. Felley e Kaeser puntano alla cooperazione con vari partner. La programmazione sarà incentrata sulle arti visive e sulla ricerca di un dialogo tra quest'ultime e le altre discipline artistiche.

Il CCS ha un bilancio complessivo di due milioni di franchi. Dispone inoltre di una mediateca accessibile al pubblico (10'000 tra libri, cd e video). Ogni anno sono oltre 50'000 le persone che approfittano delle proposte del CCS.


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×