Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il governo non teme i vampiri di DJ Bobo

Nonostante le 49mila firme, la petizione dell'UDF non ha convinto il governo

(Keystone)

Il Consiglio federale non proibirà la canzone dell'artista DJ Bobo che deve rappresentare la Svizzera al concorso dell'Eurovision, come invece esigeva l'Unione democratica federale.

Il ministro delle telecomunicazioni Moritz Leuenberger, che ha risposto al partito evangelico, stima che questa decisione non sia di competenza del governo.

Unione democratica federale (UDF)

Partito di matrice cristiana-riformata, l'UDF è stata fondata nel 1975 da una costola del Partito evangelico. Di stampo molto conservatore, il suo ...

Il compito di scegliere la canzone appartiene a una giuria che raggruppa quattro emittenti televisive (Televisione svizzera di lingua italiana, tedesca e francese e Viva), ha spiegato venerdì il consigliere federale Moritz Leuenberger nella sua risposta inviata all'UDF, secondo un comunicato diffuso dalla stessa Unione democratica federale.

«Il governo comprende le reazioni dei cittadini indignati, ma non ha nessuna influenza sul processo decisionale», ha indicato il ministro delle telecomunicazioni.

Leuenberger ha pure ricordato che l'autonomia delle emittenti è garantita dalla costituzione e che i telespettatori dispongono di possibilità di ricorso se ritengono che le norme sui programmi televisivi non siano rispettate.

Soldi più importanti dell'etica

Da parte sua, l'UDF disapprova la «capitolazione» del Consiglio federale. I soldi sono manifestamente più importanti dell'etica, ha deplorato.

Il 27 marzo, il partito evangelico aveva depositato una petizione (corredata da quasi 50 mila firme) contro la canzone «Vampires are alive» del noto artista svizzero tedesco DJ Bobo.

Il testo chiedeva al governo di preservare la pace religiosa e di fare in modo che alla manifestazione canora dell'Eurovision Song Contest (in programma ad Helsinki) la Confederazione non venga messa in relazione con satanismo e occultismo.

In un sondaggio online realizzato da swissinfo, il 64% dei lettori ha indicato che la canzone di DJ Bobo non sia d'offesa al buon gusto.

Prima di partecipare alla finale del 12 maggio, DJ Bobo dovrà superare lo scoglio delle semifinali, che si svolgeranno nella capitale finlandese il 10 maggio. Dei 42 paesi in concorso, soltanto dieci accederanno alla finale.

swissinfo e agenzie

Diritto di petizione

Il diritto di petizione è contemplato nella Costituzione federale (art. 33). Tutte le persone capaci di discernimento – quindi non soltanto gli ...

Fatti e cifre

DJ Bobo, al secolo René Baumann, è nato il 5 gennaio 1968 nel canton Argovia.
Dopo aver ottenuto nel 1984 un diploma di panettiere e pasticcere inizia una carriera di DJ.
Nel 1993 arriva il successo con «Dance With Me» che scala le classifiche nazionali.
Tra il 1994 e il 2000 è in tournée in tutto il mondo; nel 1996 introduce Michael Jackson nella sua tournée europea.
Nel 2003 pubblica "Chihuaha", che diventerà un successo planetario.
Per 7 volte è stato nominato miglior artista svizzero dell'anno.
Nel corso della sua carriera ha venduto più di 10 milioni di album.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera